Sciurillus pusillus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Scoiattolo pigmeo neotropicale[1]
SciurusPusillusSmit.jpg
Stato di conservazione
Status none DD.svg
Dati insufficienti[2]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Rodentia
Sottordine Sciuromorpha
Famiglia Sciuridae
Sottofamiglia Sciurillinae
Moore, 1959
Genere Sciurillus
Thomas, 1914
Specie S. pusillus
Nomenclatura binomiale
Sciurillus pusillus
(É. Geoffroy, 1803)
Areale

Sciurillus pusillus range map.svg


Lo scoiattolo pigmeo neotropicale (Sciurillus pusillus É. Geoffroy, 1803), unica specie del genere Sciurillus Thomas, 1914, è un piccolo scoiattolo arboricolo poco conosciuto delle foreste tropicali del Sudamerica; costituisce da solo la sottofamiglia degli Sciurillini (Sciurillinae Moore, 1959).

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

La posizione sistematica dello scoiattolo pigmeo neotropicale è incerta. È stato per lungo tempo considerato uno stretto parente degli scoiattoli nani del Nuovo Mondo (genere Microsciurus), ma McKenna e Bell, invece, lo ritennero abbastanza distinto da considerarlo un sister group di tutti gli altri gruppi di scoiattoli arboricoli. Nuove analisi cladistiche hanno dimostrato che questa specie non è affatto imparentata con gli scoiattoli arboricoli, ma rappresenta un ramo distinto della famiglia degli Sciuridi. Per questo motivo, Carleton e Musser lo hanno inserito in una sottofamiglia distinta, gli Sciurillini.

Attualmente, gli studiosi riconoscono tre sottospecie di scoiattolo pigmeo neotropicale[1]:

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Con una lunghezza testa-corpo di 10 cm e una coda di 12 cm, lo scoiattolo pigmeo neotropicale è la seconda specie di scoiattolo più piccola del mondo. Ha un mantello di colore marrone.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Lo scoiattolo pigmeo neotropicale è diffuso, con quattro popolazioni principali disgiunte, in Perù, Colombia, Brasile centro-orientale, e Brasile nord-orientale, Guiana Francese, Suriname e Guyana.

È una specie propria delle foreste tropicali amazzoniche.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Abita sulle cime degli alberi delle foreste pluviali tropicali, dove corre in modo frenetico alla ricerca di frutta, noci e corteccia. Una caratteristica sorprendente di questo animale è il grido stridulo, che ricorda il frinire di una cavalletta.

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

La principale minaccia per la sopravvivenza di S. pusillus è la deforestazione, ma le notizie inerenti questa specie sono così poche che la IUCN la inserisce tra quelle a status indeterminato.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Sciurillus pusillus in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  2. ^ (EN) Amori, G., Koprowski, J. & Roth, L. 2008, Sciurillus pusillus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • John F Eisenberg and Kent H Redford, 2000. Mammals of the Neotropics: Ecuador, Bolivia, Brazil

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]


mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi