Scipione l'Africano (film 1937)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Scipione l'Africano
Scipione l'africano - Carmine Gallone - 1937.png
Il popolo acclama Scipione col saluto romano
Titolo originale Scipione l'Africano
Paese di produzione Italia
Anno 1937
Durata 83 min
Colore B/N
Audio sonoro
Genere drammatico, epico
Regia Carmine Gallone
Soggetto Carmine Gallone, Camillo Mariani Dell'Aguillara e Sebastiano A. Luciani
Sceneggiatura Carmine Gallone, Camillo Mariani Dell'Aguillara e Sebastiano A. Luciani
Produttore Consorzio Scipione - ENIC
Distribuzione (Italia) ENIC
Fotografia Ubaldo Arata e Anchise Brizzi
Montaggio Oswald Hafenrichter
Musiche Ildebrando Pizzetti
Scenografia Pietro Aschieri e Carmine Gallone
Interpreti e personaggi
Premi

Scipione l'Africano è un film di Carmine Gallone del 1937.

Pur non avendo ottenuto un grande successo di pubblico (fu considerato da parte della critica come una brutta copia dei film storici degli anni 1910), [senza fonte] vinse la Coppa Mussolini come miglior film italiano alla 5ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.

Nel film fa il suo esordio, come comparsa, l'allora diciassettenne Alberto Sordi.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la sconfitta di Canne, il senato romano affida a Publio Cornelio Scipione, divenuto proconsole di Sicilia, una spedizione contro Cartagine. Di vittoria in vittoria il condottiero arriva presto vicino alla città nemica.

Annibale allora, che si trovava ancora con il suo esercito in Italia, viene richiamato d'urgenza per difendere la propria patria. Dopo un incontro tra i due grandi capi, nel quale non si riesce a trovare un accordo, l'esercito romano si scontra nella pianura di Zama con quello cartaginese.

La vittoria delle aquile repubblicane è completa e significa, oltre alla fine del dominio mediterraneo di Cartagine, anche l'inizio dell'Impero Mondiale di Roma. Scipione, da quel momento chiamato "l'africano", torna a Roma e ottiene il trionfo.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema