Scimno di Chio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il genere di coccinellidi, vedi Scymnus (genere).

Scimno, o Scymnus, da Chio (in greco antico Σκύμνος ὁ Xῖος, traslitterato in Skýmnos ho Chîos; fl. ca. 185 a.C. – ...), è stato un geografo greco antico.

Scimno fu l'autore di una periegesi in prosa, la "Circumnavigazione della Terra", dedicata a un non identificato re Nicomede. È un'opera in verso giambico, che descrive le coste della Spagna, della Liguria, del Ponto Eusino, annotando varie colonie greche, dando informazioni anche su Umbri, Celti, Liburni, e altri popoli.

Un'anonima composizione periegesica, pubblicata per la prima volta in Augsburg nel 1600, inizialmente attribuita a Marciano di Eraclea, fu per lungo tempo considerata l'opera perduta di Scimno.

Nel 1846, Augustus Meineke ipotizzò invece trattarsi di un altro autore, che chiamò Pseudo-Scimno (Pseudo-Scymnus), come ancora oggi viene anche chiamato. Tale nome identifica alle volte direttamente lo scritto, e non tanto l'autore. In tal caso il re in questione potrebbe essere Nicomede IV di Bitinia, della prima metà del I secolo a.C. Un'altra teoria è che l'autore sia stato Pausania di Damasco, geografo dell'ultimo quarto del II secolo a.C., al quale ci si riferisce appunto come Pseudo-Scimno.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti secondarie
  • Habicht, Christian 1985, Pausanias' Guide to Ancient Greece (Berkeley), p. 9.
  • A. Diller, The Tradition of the Minor Greek Geographers (1952).
  • Edward H. Bunbury, History of Ancient Geography (1879).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN123526216 · LCCN: (ENno2004058848 · GND: (DE100271693 · BNF: (FRcb12570308b (data)