Sci di fondo ai XXI Giochi olimpici invernali - Staffetta femminile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bandiera olimpica Cross country skiing pictogram.svg
Staffetta femminile
Vancouver 2010
Informazioni generali
Luogo Whistler Olympic Park
Periodo 25 febbraio
Partecipanti 64 (16 squadre) da 16 nazioni
Podio
Medaglia d'oro Vibeke Skofterud
Therese Johaug
Kristin Størmer Steira
Marit Bjørgen
Norvegia Norvegia
Medaglia d'argento Katrin Zeller
Evi Sachenbacher-Stehle
Miriam Gössner
Claudia Nystad
Germania Germania
Medaglia di bronzo Pirjo Muranen
Virpi Kuitunen
Riitta-Liisa Roponen
Aino-Kaisa Saarinen
Finlandia Finlandia
Edizione precedente e successiva
Torino 2006 Soči 2014

Nello sci di fondo ai XXI Giochi olimpici invernali la staffetta femminile 4x5 km si disputò il 25 febbraio, dalle ore 11:00 sul percorso che si snodava nel Whistler Olympic Park con un dislivello massimo di 53 m; presero parte alla competizione 16squadre nazionali, ognuna composta da quattro atlete, che disputarono due frazioni a tecnica classica e due a tecnica libera.

Detentrice del titolo era la nazionale russa, vincitrice della competizione tenutasi a Torino 2006; delle fondiste che formavano quella squadra, ovvero Natal'ja Baranova, Larisa Kurkina, Julija Čepalova ed Evgenija Medvedeva, soltanto quest'ultima fu presente a Vancouver per difendere il titolo: la Baranova si era ritirata nella stagione 2005-2006, la Kurkina non fu inclusa nel quartetto e la Čepalova si era ritirata nel 2009, dopo aver ricevuto la condanna alla squalifica di due anni per doping essendo stata trovata positiva all'EPO.

Classifica[modifica | modifica sorgente]

Posizione Nazione Tempo Distacco
1 Norvegia Norvegia
Vibeke Skofterud
Therese Johaug
Kristin Størmer Steira
Marit Bjørgen
55:19,5
14:49,9
14:46,5
12:53,2
12:49,9
 
2 Germania Germania
Katrin Zeller
Evi Sachenbacher-Stehle
Miriam Gössner
Claudia Nystad
55:44,1
14:53,7
15:00,6
12:52,0
12:57,8
+ 24,6
3 Finlandia Finlandia
Pirjo Muranen
Virpi Kuitunen
Riitta-Liisa Roponen
Aino-Kaisa Saarinen
55:49,9
15:32,4
14:35,7
12:38,2
13:03,6
+ 30,4
4 Italia Italia
Arianna Follis
Marianna Longa
Silvia Rupil
Sabina Valbusa
56:04,9
14:58,6
14:29,4
13:01,8
13:35,1
+ 45,4
5 Svezia Svezia
Anna Olsson
Magdalena Pajala
Charlotte Kalla
Ida Ingemarsdotter
56:18,9
14:47,1
15:35,6
12:25,0
13:31,2
+ 59,4
6[1] Francia Francia
Aurore Jéan
Karine Laurent Philippot
Celia Bourgeois
Cecile Storti
56:30,6
15:13,3
14:38,8
12:59,9
13:38,6
+ 1:11,1
7 Russia Russia
Ol'ga Zav'jalova
Irina Chazova
Evgenija Medvedeva
Natal'ja Korostelëva
57:00,9
15:15,2
15:19,0
13:01,1
13:25,6
+ 1:41,4
8 Giappone Giappone
Madoka Natsumi
Masako Ishida
Nobuko Fukuda
Michiko Kashiwabara
57:40,4
15:03,0
14:50,4
13:34,5
14:12,5
+ 2:20,9
9 Kazakistan Kazakistan
Elena Kolomina
Oksana Jackaja
Tat'jana Roščina
Svetlana Šiškina-Malachova
58:23,3
15:29,1
15:25,7
13:47,7
13:40,8
+ 3:03,8
10 Bielorussia Bielorussia
Alena Sannikava
Vol'ha Vasilënak
Kacjaryna Rudakova
Nastassja Dubarėzava
58:28,4
15:36,5
15:29,2
13:22,1
14:00,6
+ 3:08,9
11 Stati Uniti Stati Uniti d'America
Kikkan Randall
Holly Brooks
Morgan Arritola
Caitlin Compton
58:57,5
14:57,5
16:12,8
13:41,6
14:05,6
+ 3:38,0
12 Rep. Ceca Repubblica Ceca
Eva Nývltová
Kamila Rajdlová
Ivana Janečková
Eva Skalníková
59:11,2
15:15,0
15:28,9
13:34,3
14:53,0
+ 3:51,7
13 Ucraina Ucraina
Tetjana Zavalij
Kateryna Hryhorenko
Maryna Ancybor
Valentyna Ševčenko
59:25,7
15:38,1
16:16,7
13:34,2
13:56,7
+ 4:06,2
14 Slovenia Slovenia
Anja Eržen
Katja Višnar
Vesna Fabjan
Barbara Jezeršek
59:47,5
16:00,8
16:32,3
13:25,0
13:49,4
+ 4'28,0
15 Canada Canada
Daria Gaiazova
Perianne Jones
Chandra Crawford
Madeleine Williams
1:00:05,0
15:35,8
16:14,7
14:17,7
13:56,8
+ 4:45,5

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ La squadra polacca composta da Kornelia Marek, Justyna Kowalczyk, Paulina Maciuszek e Sylwia Jaśkowiec, inizialmente classificata in sesta posizione, fu in seguito esclusa a causa della squalifica per doping della Marek, scoperta positiva all'EPO; cfr. Scheda Sports-reference su Kornelia Marek. URL consultato il 19 agosto 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]