Schola Cantorum Basiliensis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Schola Cantorum Basiliensis
Stato Svizzera Svizzera
Città Basilea
Direttore Pedro Memelsdorff
Repertorio Dal medioevo al romanticismo
Periodo attività 1933 - in attività
Sito web www.scb-basel.ch
Note
Ls Schola Cantorum Basiliensis non è un ensemble, ma un'istituzione per l'insegnamento, la produzione e la ricerca relativa alla musica antica.
 

La Schola Cantorum Basiliensis fu fondata nel 1933 a Basilea da Paul Sacher (1906-1999) come istituto di ricerca per la riscoperta ed esecuzione della musica antica.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Sin dalla sua costituzione i suoi componenti August Wenzinger (1905-1996), violoncellista e violista da gamba, e Ina Lohr (1903-1983), violinista e pedagoga musicale, esercitarono una notevole influenza sulla scuola. Nel 1954 la Schola Cantorum Basiliensis diviene parte della Accademia di Musica di Basilea e nel 1999 si converte nella Hochschule für Alte Musik (Scuola superiore di musica antica).

Dal 2005 al 2012 la scuola è stata diretta da Regula Rapp. Nel settembre del 2013 è stato eletto il nuovo direttore, il musicista e musicologo Pedro Memelsdorff, che ha preso servizio nel gennaio 2013.

Essa conta circa 200 allievi provenienti da diversi paesi e suddivisi in tre indirizzi che coprono un periodo che va dall'XI al XIX secolo:

L'insegnamento teorico si basa sullo studio di materie come paleografia musicale, composizione storica, storia della teoria musicale, danza storica, storia della musica, basso continuo, canto gregoriano, etc..

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]