Scheumorfismo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Venatura del legno simulata su una automobile, come questa Chrysler LeBaron Town&Country Station Wagon del 1986

Uno scheumorfismo (o scheuomorfismo) è un ornamento fisico o grafico apposto su un oggetto allo scopo di richiamare le caratteristiche estetiche di un altro, come ad esempio una ceramica ornata con dei rivetti per far in modo che ricordi una pentola di metallo[1] o un software di visualizzazione che mostra i dati suddivisi in pagine animate che riproducono le caratteristiche fisiche della carta[2].

Etimologia[modifica | modifica sorgente]

Il termine "scheumorfismo" deriva dalle parole greche skéuos, σκεῦος (contenitore o attrezzo) e morphḗ, μορφή (forma). Nella lingua italiana è un neologismo che riprende il termine in uso con lo stesso significato nella lingua inglese. In quest'ultima è invece un termine attestato, con riferimento agli oggetti materiali, fin dal 1890.[3] Grazie alla diffusione dei computer, nella seconda metà del Novecento il suo significato si è poi esteso anche alle interfacce grafiche e alle rappresentazioni digitali.[4]

Scheumorfismo materiale[modifica | modifica sorgente]

Storicamente, venivano create riproduzioni in ceramiche di oggetti di pregio, consentendo alle persone comuni di possedere oggetti che avessero l'aspetto di gioielli[5]. In epoca contemporanea è comune la produzione di oggetti di plastica economica, che riproducono l'aspetto di oggetti in legno o metallo di maggior prezzo.

Scheumorfismo digitale[modifica | modifica sorgente]

Numerosissimi programmi per elaboratore adottano interfacce grafiche scheumorfiche, che simulano oggetti del mondo fisico. Un primo esempio di questa tendenza fu il pacchetto software RealThings, proposto da IBM nel 1998[6]. Un esempio più estremo è rappresentato dai pacchetti software di composizione musicale, che emulano in modo estremamente dettagliato gli strumenti musicali fisici. Alcuni software includono persino dettagli grafici ripresi dal design originale, ma che non hanno alcuna reale funzione nella interfaccia grafica, come maniglie, viti e fori di ventilazione.

Anche i sistemi che non utilizzano vere e proprie immagini di oggetti fisici spesso contengono elementi scheumorfici. Ad esempio, le barre di scorrimento emulano i potenziometri lineari e la visualizzazione delle schede nei File manager riprende l'idea degli schedari.

Gli scheumorfismi non sono necessariamente visivi: una parte rilevante dei moderni telefonini, quando di scatta una foto, produce un rumore simile a quello di una macchina fotografica a pellicola; si tratta di uno scheumorfismo sonoro.

Durante tutto il periodo di direzione di Steve Jobs, la Apple era nota per l'ampio utilizzo di scheumorfismi in tutti i suoi software.[7] Nell'ottobre 2012 (a un anno dalla morte del fondatore), vi è stato un certo dibattito giornalistico circa la possibilità che Apple riducesse l'uso degli scheumorfismi, in conseguenza delle dimissioni di Scott Forstall, considerato il più acceso fautore dello stile visivo di imitazione del mondo reale dentro la casa di Cupertino. Attualmente, gli incarichi precedentemente ricoperti da Forstall sono stati assunti da Jonathan Ive, capo del dipartimento di design di Apple, e ci si attende che questi possa portare l'azienda verso una estetica meno scheumorfica[8], cosa che ha effettivamente compiuto ridisegnando il sistema operativo per dispositivi personali iOS 7.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Skeuomorph, dictionary.com. URL consultato il 7 dicembre 2012.
  2. ^ Clive Thompson, Clive Thompson on Analog Designs in the Digital Age, Wired Magazine. URL consultato il 7 dicembre 2012.
  3. ^ H. Colley March, Transactions of the Lancashire and Cheshire Antiquarian Society, The Lancashire and Cheshire Antiquarian Society, 1890, p. 187.
  4. ^ Nicholas Gessler, Skeuomorphs and Cultural Algorithms. URL consultato il 7 dicembre 2012.
  5. ^ Carl Knappet, Photographs, Skeuomorphs and Marionettes.
  6. ^ Mullay, IBM RealThings, ACM Press, aprile 1998, pp. 13–14, DOI:10.1145/286498.286505, ISBN 1-58113-028-7.
  7. ^ Sam Judah, What is skeuomorphism?, BBC News Magazine, 12 giugno 2013. URL consultato il 3 luglio 2014.
  8. ^ Nick Wingfield e Nick Bilton, Apple Shake-Up Could Lead to Design Shift in The New York Times, CLXII, 55,941, 31 ottobre 2012. URL consultato il 5 novembre 2012.