Scala di Brinell

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diagramma delle forze

La scala Brinell è una scala di valori ricavati dalla prova di durezza dei materiali con il metodo Brinell, ideata dal metallurgista svedese Johan August Brinell (1849 - 1925).

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Durante la prova viene esercitata pressione su di un metallo, tramite un penetratore, per poi misurarne in seguito il diametro dell'impronta da esso lasciata. Come altre prove di questo tipo è standardizzata dalle norme internazionali al fine di garantire la comparabilità di valori di durezza per una corretta valutazione delle caratteristiche dei materiali.

Il metodo Brinell prevede la possibilità di usare (a scelta dell'operatore ed in base al materiale da provare) due diversi penetratori: uno in acciaio temprato (in tal caso il valore di durezza è preceduto dalla sigla HBS), l'altro in metallo duro (per cui si deve usare la sigla HBW). Entrambi i penetratori sono comunque di forma sferica. La prova con penetratore in acciaio temprato è generalmente considerata affidabile quando il valore trovato è inferiore a 350, mentre deve essere inferiore a 650 se si usa quello in metallo duro. Per valori più alti è necessario ricorrere alla prova di durezza Vickers.

Esempi di valore di durezza Brinell:

  • 350 HBS: definizione sintetica, scarsamente comparabile. Indica che la durezza rilevata, con penetratore in acciaio duro, è di 350;
  • 350 HBS 5/750/20: definizione estesa. È equivalente alla precedente, ma indica anche il diametro della sfera (5 mm, 750 kg di carico applicato e 20 secondi di tempo di applicazione)

Nota: se il tempo di applicazione è quello standard (15 secondi), nella definizione estesa può non essere specificato.

La durezza Brinnel si calcola come:

HB = 0,102 F/S

dove F è la forza misurata in N e S e la superficie generata dal penetratore.

  • Tabella di comparazione tra valori di durezza Vickers e di durezza Brinell
  Durezza Vickers 
 Durezza Brinell[1]
100
95
150
143
200
190
250
238
300
284
350
331
400
379
450
423
500
471
600
564
650
610
700
656

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Prova effettuata con un carico di 3.000 kg e una sfera di tungsteno con diametro di 10 mm.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]