Scala G

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Scala G nel modellismo ferroviario, chiamato anche fermodellismo, indica tutti i treni modello che circolano su un binario con scartamento di 45mm con rotaie di sezione grande alte fino a 8,5mm , classificate codice 330 cioè 330 millesimi di pollice, adatti anche all'uso all'aperto.

È conosciuta anche col nome di LGB, dal nome della ditta che l'ha inventata nel 1968, la Lehman Patentwerk, col marchio Lehmann Gross Bahn (grande ferrovia Lehmann).

In origine è stata progettata per essere robusta, anche a scapito della precisione dei dettagli e adatta ai bambini e utilizzabile anche in casa. Anche i treni generalmente possono funzionare in condizioni difficili come la pioggia o la neve. Il raggio di curvatura minimo per molti modelli è di solo 0,6m.

Scale di riduzione utilizzate[modifica | modifica sorgente]

La scala di riduzione originale usata dal Lehmann è di 1:22,5, corrispondente alla norma 2m cioè scala 2 per scartamento di 1.000 mm. Serve a riprodurre treni reali con lo scartamento di 1.000 mm. LGB non la utilizza in maniera rigida: i suoi modelli riproducono anche treni a scartamento ridotto di altre misure (600 mm, 760 mm o 914 mm) e ordinario (1.435 mm).

Altre scale utilizzate sono:

  • 1:32 per lo scartamento standard,
  • 1:20,3 chiamata anche Fn3, per lo scartamento di 914mm.
  • 1:13,7 per lo scartamento di 0,6m tipico delle ferrovie provvisorie da miniera o cantiere. Viene chiamata scala 7/8, cioè 7/8 di pollice per piede.

Risulta quindi più corretto parlare di "Binario G" invece che di "Scartamento G" o di "Scala G".

Eccezioni allo scartamento di 45mm[modifica | modifica sorgente]

  • 32mm - Chiamata SM32, scala 1:19, rappresenta ferrovie a scartamento di 2piedi=0,61m o 0,6m. Diffusa nel Regno Unito. Ha il vantaggio di poter usare meccaniche della scala 0, dello stesso scartamento.
  • 16,5mm - Chiamata Gn15, scala 1:22,5 rappresenta ferrovie con scartamento di 15pollici=0,381m. Usa binari e parti meccaniche della scala H0. Utile per creare impianti in spazi ridotti.

Produzione commerciale[modifica | modifica sorgente]

Oltre a LGB esistono altri produttori che si differenziano per scala di riduzione, precisione dei dettagli, robustezza meccanica e altro. Alcuni modelli sono dei giocattoli altri sono riproduzioni fedeli che devono essere usate con attenzione.

Alcuni marchi[modifica | modifica sorgente]

Sistemi di energia[modifica | modifica sorgente]

Di norma in commercio si trovano treni elettrici con alimentazione via rotaie e regolazione analogica o digitale.

Alimentazione elettrica[modifica | modifica sorgente]

  • Tramite le rotaie: controllo tramite sistemi analogici, aumentando o diminuendo la tensione di alimentazione, o con segnali digitali inviati, attraverso le rotaie o via telecomando, a un ricevitore a bordo della locomotiva.
  • Accumulatore elettrico a bordo del treno: regolazione tramite telecomando.
  • Via linea aerea: come i treni elettrici reali e con controllo identico all'alimentazione via rotaie.

Vapore vivo[modifica | modifica sorgente]

locomotive funzionanti a vapore. Possono essere controllate direttamente tramite rubinetti e leve presenti in cabina o tramite radiocomando.

Altri sistemi[modifica | modifica sorgente]

  • Rari esempi di motore e combustione interna montati a bordo, accoppiato a un generatore elettrico per alimentare i motori elettrici, la regolazione si fa con un telecomando.
  • Motori a molla: usati nel passato e ora abbandonati

Posa e tipi di binari[modifica | modifica sorgente]

I binari possono essere rigidi in pezzi dritti o curvi, oppure flessibili.

Quelli rigidi possono essere montati direttamente sul pavimento di una stanza o sul prato. Quelli flessibili richiedono preparazione del terreno, fissaggio rigido e taglio delle rotaie. I due tipi possono integrarsi nello stesso impianto: gli scambi sono sempre rigidi e possono essere contigui ai flessibili.

In casa i binari sono posati in maniera provvisoria sul pavimento. In maniera permanente sono posti su passerelle appese al soffitto, su mensole o integrati nell'arredamento.

In giardino vengono posati al suolo o rialzati, su passerelle o muretti, per facilitare la manutenzione per esempio nel caso di locomotive a vapore vivo.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]


Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

modellismo Portale Modellismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di modellismo