Scala (modellismo ferroviario)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La BR 103 della DB in scala H0 e scala Z

Nel modellismo ferroviario la scala indica lo standard con cui i diversi fabbricanti di prodotti ad uso modellistico creano le riproduzioni rispetto al vero. Le normative tecniche odierne sono emanate da:

Per indicare la scala si utilizzano numeri romani (IV, III, II e I). Con l’avvento di scale più piccole si identificò con il numero 0 vicino ad una lettera maiuscola (S, H0, TT…).

Dimensioni nominali, scale e scartamenti[modifica | modifica sorgente]

Dimensioni nominali comuni, scale e scartamenti[modifica | modifica sorgente]

Le più importanti scale normate in Europa:

Dimensione Scala Traccia Designazione Scartamento Diffusione
Scala 2 o II
(detta: „Due“)
1:22,5 II
IIm
IIe
IIi
Normale
Metrico
Ridotto
Industriale
64 mm
45 mm
32 mm
22,5 mm
IIm è una designazione comune per plastici, che per questo è indicato con dimensione nominale Scala G. Altre designazioni sono rare
Scala 1 o I
(detta: „Uno“)
1:32 I
Im 
Ie
Ii
Normale
Metrico
Ridotto
Industriale
45 mm
32 mm
22,5 mm
16,5 mm
Produzioni serie di grosse dimensioni.
Scala 0
(detta: „Zero“)
1:48,
1:45,
1:43,5
0
0m
0e
0i
Normale
Metrico
Ridotto
Industriale
32 mm
22,5 mm
16,5 mm
12 mm
Oggi in Europa, principalmente nei club usata. In Nordamerica è Scala 0 ma ancora molto diffusa.
Durante la Seconda guerra mondiale fu diffusa come H0.
Scala S o Scala H1
(detta: „H-uno“)
1:64 S
Sm
Se
Si
Normale
Metrico
Ridotto
Industriale
22,5 mm
16,5 mm
12 mm
9 mm
Diffusa dagli anni ’50 agli ’80 in Europa. In nordamerica ha ancora una parte piccola di mercato.
Scala H0
(detta: „H-zero“)
1:87 H0
H0m
H0e
H0i
Normale
Metrico
Ridotto
Industriale
16,5 mm
12 mm
9 mm
6,5 mm
In Europa, anche Gran Bretagna ampiamente utilizzato come la Scala 00. In Nordamerica pure.
Scala TT („TableTop“) 1:120 TT
TTm
TTe
TTi
Normale
Metrico
Ridotto
Industriale
12 mm
9 mm
6,5 mm
4,5 mm
Diffusa in Europa dell’est e nella ex-Germania dell’est. In Europa dell’ovest, Nordamerica e Giappone è rara.
Scala N 1:160 N
Nm
Ne
Normale
Metrico
Ridotto
9 mm
6,5 mm
4,5 mm
In Europa, Giappone e Nordamerica.
Scala Z 1:220 Z
Zm
Normale
Metrico
6,5 mm
4,5 mm
In Europa dell’ovest, Giappone e Nordamerica.

Altre scale[modifica | modifica sorgente]

Altre scale tratte dagli standard NEM, BRMSB e NMRA.

Dimensione nominale Scala Scartamento Dimensione traccia Scartamento Diffusione
Scala F 1:20,32 F
Fm
Fn3

Normale 1435 mm
Metrico
Ridotto 914 mm (3 Fuß)
70,62 mm
49,5 mm
45 mm

Diffuso in Nordamerica
Fn3 nutzt Spur-1-Gleise
Scala H 1:24 H Normale 1435 mm
Metrico
63,5 mm
45 mm
Anche conosciuta come H mezzo-pollice. Principalmente usato scartamento di 45mm.
Scala Z0 1:60 Z0 Normale 1435 mm 24 mm Diffuso negli anni ’20 del ‘900.
Scala 00
(detto:
„zero-zero“)
1:76,2 P4
EM
00
00-12
00-9
Normale 1435 mm
Normale 1435 mm
Normale 1435 mm
Ridotto 914 mm (3 piedi)
Ridotto 686 mm (2¼ piedi)
18,83 mm
18,2 mm
16,5 mm
12 mm
9 mm
In Gran Bretagna. Principalmente in Scala H0. EEM precursore del P4.
Scala TT3 1:101,6 TT3 Normale 1435 mm 12 mm Variante britannica della Scala TT.
Scala ZZ 1:300 ZZ Normale 1435 mm 4,8 mm Presentato nel 2005 dalla Bandai
Scala T 1:480
1:450
T Normale 1435 mm
Kapspur 1067 mm
3 mm
3 mm
La scala più piccolo create dalla KK-Eishindo
Dimensione nominale Scala Traccia Dimensione traccia Scartamento Diffusione
Scala M 1:13,5 M
Mn2
Normal 1435 mm
Ridotto 610 mm (2 piedi)
106 mm
45 mm
NMRA-Standard
Scala OOC 1:100 OOC Normale 1435 mm 14,3 mm
Scala K 1:180 K Normal 1435 mm 8 mm Kerstingbahn; Prototipo presentato alla Hannover-Messe del 1948.
Scala HZ 1:440 HZ Normale 1435 mm 3,25 mm Prototipo della Fa.Railex presentato alla Spielwarenmesse del 1992.

Regole per scartamenti e scartamenti ridotti[modifica | modifica sorgente]

Una volta introdotte le scale a scartamento ridotto, per designare in modo corretto ed univoco le dimensioni costruttive sono nate delle sigle con lettere minuscole e/o numeri. Così divisi, ad esempio, la dimensione nominale H0 oggi in ambito europeo è H0, H0m, H0e ...; In ambito nordamericano la dimensione nominale di 0 su traccia 0, 0n3, 0n30 (0n2 ½), come le ferrovie a scartamento ridotto sono stati raggruppati in conformità con il sistema anglo-sassone di misurazione.

Scartamenti ridotti in Europa[modifica | modifica sorgente]

Per il sistema europeo dove X al posto della dimensione nominale è:

  • 'Xm': a scartamento metrico, è in pista con il calibro immediatamente inferiore in funzione del scartamento normale (per H0m esempio con un modello larghezza di 12 mm).
  • 'Xe': Engspur con un modello larghezza di 750 mm, 760 mm e 800 mm, è in pista con due step carreggiata inferiore in funzione del calibro standard (ad esempio, H0e con un modello a scartamento 9 mm).
  • 'Xi: pista industriale, è in pista con tre stadi carreggiata piccola in funzione del scartamento normale (per H0i esempio con un modello di calibro 6.5, con un modello larghezza tra i 400 mm e 600 mm ; mm) .. Nei paesi di lingua tedesca, invece del " 'i" per l'industria ferroviaria e il " 'f" viene utilizzato per settore ferroviario 'Xp. Treni per parchi con un modello di carreggiata di 15 pollici (381 mm), è in pista con una sagoma inferiore mostra quattro livelli rispetto alla misura standard (per esempio, con un 2p-modello scartamento di 16,5 mm).

Come fondamento la seguente tabella.[1] Ferrovie a scartamento ridotto inferiore a 4,5 mm di calibro non è attualmente standardizzata.

Dimensione traccia Dimensioni per modelli (mm)
da fino (mm) 4,5 6,5 9 12 16,5 22,5 32 45 64
1:220 1:160 1:120 1:87 1:60 1:45 1:32 1:22,5
1250 ≤ 1700 Z N TT H0 S 0 I II
850 ≤ 1250 Zm Nm TTm H0m Sm 0m Im IIm
650 ≤ 850 Ne TTe H0e Se 0e Ie IIe
400 ≤ 650 TTi H0i Si 0i Ii IIi
300 ≤ 400 H0p Sp 0p Ip IIp

Scartamenti ridotti in Nordamerica[modifica | modifica sorgente]

Per le ferrovie a scartamento ridotto in Nord America è dato il seguente sistema: X' sta al posto della dimensione nominale, 'n come abbreviazione di "narrow" e infine il modello-gauge, come nel caso in piedi o in pollici:

Esempi:

  • Xn2½: ferrovia a scartamento ridotto nella dimensione nominale di 2 metri e mezzo X-model calibro
  • 0n30: ferrovia a scartamento ridotto nella dimensione nominale modello da 30 pollici con 0-gauge, che corrisponde a 30-pollici e 2 ½ piedi. (Model-calibro 16,5 mm)

Nota: Non tutte le combinazioni sono normalizzati. Ma sono spesso applicati mutatis mutandis. Ad esempio, è presso la pista di uno Gn15 (Nord America) la linea a scartamento ridotto con il modello da 15 pollici calibro di Scala G.

Scale per giardini e parchi[modifica | modifica sorgente]

Ci sono altre scale per altri impieghi, comunemente indicati come treni per giardini o per parchi. Tecnicamente si possono avere:

Scale per giardini[modifica | modifica sorgente]

Modellini di treni così grandi ove si può essere seduti sui veicoli che viaggiano in giro per un giardino. Coerentemente, per esempio, il modello di indicatori di 3,5 è (89 mm), 5 pollici (127 mm) e 7 ¼ pollici (184 mm).

Scale per parchi[modifica | modifica sorgente]

Meno comune sono le ferrovie per parchi Railway Park, modellini di treni che sono così grandi che possono essere avvicinati al prototipo del veicolo. Hanno scartamento in alcuni casi meno di 12 pollici (305 mm). Possono raggiungere una dimensione corrispondente a una ferrovia più industriale o ferrovia a scartamento ridotto.

Scale storiche[modifica | modifica sorgente]

Esempio tipico sono la scala Z0 (1:60), che fiorì metà del XX secolo creato per treni modello del produttore svizzero WESA, che produsse, prima dell'avvento di piccole scale, modelli in scala 1:100.

Molto raramente si trovano la scala III e scala IV, creati da produttori di giocattoli e successivamente da produttori di modellismo per piccole serie.

Scale non normate[modifica | modifica sorgente]

Molto diffusi, soprattutto nei grandi magazzini e discount, i sistemi di trenino non standardizzati: non si inseriscono nella classificazione degli standard di scale. Tali giocattoli sono ad esempio della LEGO o Brio.

Nel periodo dal 1945 agli inizii degli anni '90, la famosa ditta Italiana Rivarossi di Como produsse i propri modelli e accessori in scala nominale H0 ma che in realtà avevano dimensioni 1:80 pur utilizzando binari in vera scala H0 (16,5 mm). Questa differenza di scala risaleva alla necessità di montare motori di maggiori dimensioni della sagoma H0 utilizzati per molti anni dalla Rivarossi. Essi necessitavano di maggiore spazio dentro la carrozzeria interna delle locomotive. Di conseguenza i modelli dei vagoni e gli accessori dovevano essere di dimensioni esteticamente compatibili quindi il tutto risultava leggermente più grande ma sempre gradevole e quasi non percettibile.

Inoltre, modelli di veicoli spesso sono solo a scopo di presentazione statica, modelli in musei e mostre prodotte in scale non standardizzate. Di solito sono costruttori di modelli professionali, laboratori didattici privati, che usano ad esempio scale 1:50 o addirittura 1:10.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Normen Europäischer Modellbahnen - Maßstäbe, Nenngrößen, Spurweiten (NEM Norm 010 / Ausgabe 2011)
modellismo Portale Modellismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di modellismo