Saxicola rubetra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Stiaccino
Saxicola rubetra 2 tom (Marek Szczepanek).jpg
Saxicola rubetra
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Passeriformes
Sottordine Oscines
Infraordine Passerida
Superfamiglia Muscicapoidea
Genere Saxicola
Specie S. rubetra
Nomenclatura binomiale
Saxicola rubetra
(Linnaeus, 1758)

Lo stiaccino (Saxicola rubetra (Linnaeus, 1758)) è un uccello passeriforme della famiglia dei Muscicapidi.[2]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

La taglia di questo insettivoro è abbastanza piccola, 12 cm di lunghezza, e 18 grammi di peso medio. Il dimorfismo sessuale è caratterizzato dall'assenza di nero sul capo della femmina, ed il petto meno rossiccio, per il resto i colori e la taglia sono abbastanza similari, dorso, ali e coda di colore bruno e nero, ventre, sopraccigli e qualche remigante bianchi.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Lo stiaccino caccia catturando le prede spesso in volo, se la vegetazione è rada, caccia anche sui prati ed i campi, come fanno uccelli insettivori di taglia più grande.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Nidifica nei mesi che vanno da maggio a luglio, vi depone anche fino a sei uova di colore azzurro.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Lo si incontra in tutta Europa, e buona parte di Asia ed Africa, in Italia è visibile nelle zone montagnose, come le Alpi, e l'Appennino, dovunque ci siano habitat con vegetazione sparsa, praterie naturali, brugherie.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Saxicola rubetra in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Muscicapidae in IOC World Bird Names (ver 4.2), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 9 maggio 2014.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli