Sawbwa resplendens

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Sawbwa resplendens
Sawbwa resplendens.jpg
esemplare maschile
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EN it.svg
In pericolo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Cyprinodontiformes
Famiglia Cyprinidae
Sottofamiglia Cyprininae
Genere Sawbwa
Specie S. resplendens
Nomenclatura binomiale
Sawbwa resplendens
Annandale, 1918

Sawbwa resplendens è un piccolo pesce d'acqua dolce appartenente alla famiglia Cyprinidae, unico rappresentante del genere Sawbwa.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Questa specie è diffusa nelle acque dolci del Lago Inle, in Myanmar, dove è molto diffuso in banchi numerosi anche in stagni e paludi attorno al lago (durante le stagioni delle piogge). Abita acque paludose e ricche di torba.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Presenta un corpo snello e allungato, con profili dorsale e ventrale leggermente arcuati. Gli occhi sono grandi. Le pinne sono triangolari, con i vertici arrotondati. Il dimorfismo sessuale è evidente con la differenza di livrea: i maschi presentano un colore di fondo grigio azzurro con riflessi metallici. La testa è rosso vivo, così come rossi sono le due parti terminali dei lobi della pinna caudale. Le pinne sono trasparenti. La femmina invece è giallastra tendente al trasparente, il sacco addominale argenteo e ben visibile. Le pinne sono trasparenti.
Le dimensioni sono minute: raggiunge i 2,5 cm.

Pesca[modifica | modifica sorgente]

Nei luoghi d'origine è spesso utilizzato come esca.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

La fecondazione è esterna: le coppie depongono le uova tra la fitta vegetazione, raggruppandole insieme.

Acquariofilia[modifica | modifica sorgente]

Non molto conosciuto, è però commercializzato nel paese d'origine per l'acquariofilia e allevato dagli appassionati.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Sawbwa resplendens in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci