Saurornithoides mongoliensis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Saurornithoides
Stato di conservazione: Fossile
Saurornithoides.jpg
Cranio di Saurornithoides mongoliensis
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Superordine Dinosauria
Ordine Saurischia
Sottordine Theropoda
Infraordine Coelurosauria
Famiglia Troodontidae
Genere Saurornithoides
Specie S. mongoliensis

Il saurornitoide (Saurornithoides mongoliensis) era un dinosauro carnivoro appartenente ai troodontidi, vissuto nel Cretaceo superiore (Campaniano, circa 75 milioni di anni fa) in Mongolia. È considerato uno dei dinosauri dal cervello più grande, in relazione alle dimensioni corporee.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il saurornitoide era lungo circa 2 - 3 metri e pesante forse una cinquantina di chilogrammi; era dotato di zampe posteriori allungate e robuste, fornite di un artiglio del secondo dito piuttosto sviluppato rispetto agli altri. La coda era tenuta rigida per bilanciare il peso del corpo durante la corsa. Il saurornitoide, come tutti gli appartenenti alla famiglia dei troodontidi, deve essere stato uno dei dinosauri più intelligenti (almeno stando alle dimensioni della scatola cranica) e la sua intelligenza era forse paragonabile a quella dei piccoli mammiferi suoi contemporanei.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Questo dinosauro è stato descritto per la prima volta nel 1924 da Henry Fairfield Osborn, basatosi su un singolo esemplare incompleto proveniente dalla formazione Djadochta in Mongolia. Saurornithoides è stato per lungo tempo l'esemplare meglio conosciuto della famiglia dei troodontidi, un gruppo di piccoli carnivori dalle caratteristiche simili a quelle degli uccelli (Saurornithoides significa "lucertola simile a un uccello"). Una seconda specie, S. junior, è stata descritta da Rinchen Barsbold, sulla base di un altro esemplare più grosso proveniente da livelli un po' più recenti (formazione Nemegt). Uno studio del 2009, però, ha riclassificato quest'ultima specie in un nuovo genere, Zanabazar.

Paleobiologia[modifica | modifica wikitesto]

Saurornithoides, come Zanabazar, doveva essere un piccolo predatore notturno: i grandi occhi permettevano una vista acuta che serviva sicuramente nella caccia ai piccoli animali, come insetti, lucertole e piccoli mammiferi.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Osborn, H.F. (1924). "Three New Theropoda, Protoceratops Zone, Central Mongolia." American Museum Novitates, November 7, 1924 (144): 12pp.
  • Norell, Mark A.; Makovicky, Peter J.; Bever, Gabe S.; Balanoff, Amy M.; Clark, James M.; Barsbold, Rinchen and Rowe, Timothy (2009). "A Review of the Mongolian Cretaceous Dinosaur Saurornithoides (Troodontidae: Theropoda)". American Museum Novitates 3654: 63.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]