Alepisaurus ferox

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Sauro feroce)
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Sauro feroce
Alepisaurus ferox India.jpg

Longnoselancetfish.jpg
Alepisaurus ferox

Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Aulopiformes
Famiglia Alepisauridae
Genere Alepisaurus
Specie A. ferox
Nomenclatura binomiale
Alepisaurus ferox
Lowe, 1833
Sinonimi

Alepidosaurus aesculapius, Alepidosaurus borealis, Alepidosaurus poeyi, Alepidosaurus serra, Alepisaurus altivelis, Alepisaurus azureus, Alepisaurus borealis, Alepisaurus richardsonii, Plagyodus aesculapius, Plagyodus borealis

Alepisaurus ferox Lowe, 1833, conosciuto comunemente come sauro feroce, è un pesce abissale della famiglia Alepisauridae.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

È cosmopolita e si incontra anche nel mar Mediterraneo, oltre che in tutti gli oceani. Vive di solito in acque tropicali e subtropicali ma durante la buona stagione si porta anche a latitudini subpolari. È raro (o meglio scarsamente incontrato) in tutto il suo areale.
Vive a grandi profondità (almeno fino a 1000 metri) ma fa talvolta delle comparse in acque superficiali.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Ha un aspetto feroce, soprattutto per la profonda bocca armata di grandi denti caniniformi sporgenti che supera gli occhi molto grandi. Il corpo è slanciato e sottile, a sezione cilindrica. La pinna dorsale è lunghissima e molto alta, con i primi raggi filiformi allungati, è presente una piccola pinna adiposa; la pinna caudale è profondamente forcuta, il lobo superiore porta un prolungamento filiforme. La pinna anale è bassa; le pinne ventrali arretrate e le pinne pettorali lunghe ed inserite in basso sul corpo. È molto fragile.
Il colore è bronzeo iridescente con fitti punti scuri. Le pinne sono nere.
Raggiunge sicuramente 1,5 m di lunghezza e sembra possa raggiungere i 2 metri.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Feroce predatore, caccia pesci, cefalopodi, salpe, crostacei ed, in generale, tutto ciò che incontra.

Predatori[modifica | modifica sorgente]

Sono riportati casi di predazione da parte di tonni, pesci re, squali e foche.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Alepisaurus ferox in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • TORTONESE E. (1975), Osteichthyes - Fauna d’Italia vol. XI, Calderini, Bologna
  • COSTA F., (1991), Atlante dei pesci dei mari italiani, Mursia, Milano
  • LOUISY P., (2006), Guida all’identificazione dei pesci marini d’Europa e del Mediterraneo, Il Castello, Trezzano sul Naviglio (MI)

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci