Saud bin Faisal bin Abdul Aziz Al Saud

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Saud bin Faisal bin Abdul Aziz Al Saud
Il principe Saʿūd con la Condoleezza Rice il 23 settembre 2007.

Il principe Saʿūd con la Condoleezza Rice il 23 settembre 2007.


Ministro degli Affari Esteri
In carica
Inizio mandato 13 ottobre 1975
Capo di Stato Khalid dell'Arabia Saudita
Fahd dell'Arabia Saudita
Abd Allah dell'Arabia Saudita
Vice Abdulaziz bin Abdullah Al Saud
Predecessore Fayṣal ibn ʿAbd al-ʿAzīz Āl Saʿūd

Dati generali
Alma mater Hun School of Princeton
Università di Princeton

Il principe Saʿūd b. Faysal bin ʿAbd al-ʿAzīz (arabo: سعود بن فيصل بن عبد العزيز آل سعود‎; Ta'if, 1940) è un politico saudita.

È figlio del re dell'Arabia Saudita Faysal e nipote di re Abd al-Aziz Al Saud, fondatore dell'Arabia Saudita. Dal 13 ottobre 1975 è ministro degli esteri di questo paese.

È sposato, ha tre figli e tre figlie.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nel 1964, dopo essersi laureato in economia presso l’Università di Princeton, entrò nel ministero del petrolio e delle risorse minerali come consigliere economico. Fece anche parte della giunta suprema di coordinamento di questo ministero.

In seguito lavorò come intermediario fra il ministero e la fondazione di gestione di petrolio e di risorse minerale Petromin. Nel 1970, fu nominato vicegovernatore di questa fondazione, incaricato della pianificazione.

Nel 1971 fu nominato viceministro del petrolio e delle risorse minerali.

Nel 1975 fu nominato ministro degli esteri.

Sta lavorando per cambiare l'immagine dell’Arabia Saudita nel mondo dopo gli Attentati dell'11 settembre 2001.

È anche membro di molti comitati arabi e musulmani come la Commissione araba per il Libano o la Commissione di solidarietà araba.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]