Sarygamysh

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lago Sarygamysh
Lago Sariqamish.jpg
Stati Turkmenistan Turkmenistan
Uzbekistan Uzbekistan
Regioni Flag of Karakalpakstan.svg Karakalpakstan, Daşoguz
Coordinate 42°00′N 57°12′E / 42°N 57.2°E42; 57.2Coordinate: 42°00′N 57°12′E / 42°N 57.2°E42; 57.2
Altitudine m s.l.m.
Dimensioni
Superficie 5000 km²
Lunghezza 125 km
Larghezza 90 km
Profondità massima 40 m
Profondità media 8 m
Idrografia
Immissari principali Darjalyk

Il Lago Sarygamysh (turkmeno: Sarygamyş köli, uzbeko: Sariqamish ko‘li, russo: Сарыкамышское озеро), dal turkmeno "depressione gialla", è un lago salmastro situato in Asia centrale, geopoliticamente si estende per un quarto nel territorio dell'Uzbekistan, il resto in quello del Turkmenistan.

Il Sarygamysh è localizzato tra il confine dell'Uzbekistan e Turkmenistan e fa politicamente parte della Repubblica autonoma del Karakalpakstan per l'Uzbekistan, e della provincia Daşoguz per il Turkmenistan. Geograficamente il lago è collocato all'incirca tra il Mar Caspio e il Lago d'Aral. Con una superficie di circa 5000 km², il lago Sarygamysh è uno dei più grandi laghi turkmeni.

La Valle di Sarykamysch è situata ad est dell'Altopiano Ustyurt, in questo territorio vi è una depressione di circa 40 m sotto il livello del mare, che in passato veniva sporadicamente colmanta tramite le acque provenienti dall'Amu Darya, tale fenomeno si manifestava in seguito a grandi piene, quando cioè l'alveo del fiume veniva stravolto ed alcuni rami del suo delta confluivano nel Sarygamysh, come è accaduto nel secolo XIV-XVI, quando il livello dell'acqua ha raggiunto il 50 e 62 m sul livello del mare. In passato, il Lago d'Aral aveva come suo emissario il fiume Uzboy, ora asciutto, che lo collegava al lago Sarygamysh per poi sfociare nel Mar Caspio. Nell'estate del 1878, le acque del fiume raggiunsero il lago per l'ultima volta in modo naturale. Il fiume Amu Darya importante immissario del Lago d'Aral, in epoca sovietica, subì una considerevole diminuzione della sua portata, dovuta alla pianificazione agricola per aumentare la coltivazione del cotone in zone aride del Turkmenistan, ciò portò alla costruzione di imponenti canali di irrigazione, come il Canale del Karakum. Nel 1971 una piena del Amur Darya, determinò la deviazione (mai ripristinata) di una parte delle sue acque nell'alveo del Darjalyk (Дарьялык), un ramo del delta del fiume rimasto precedentemente asciutto, che andò poi a sfociare nel Lago Sarykamysh.

Tale devizione ha comportato un ingrandimento del lago, andando però ad ulteriore discapito dell'Aral, che al contrario è costantemente regredito. Il Lago Sarykamysh è alimentato in larga misura da acque reflue dell'agricoltura, contenenti in particolare antiparassitari e diserbanti, nonostante questo problema ambientale, il lago viene utilizzato per la pesca.

Geografia Portale Geografia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Geografia