Sarrusofono

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sarrusofono
Sarrusophone.jpg
Informazioni generali
Origine Francia
Invenzione 1856
Inventore Pierre Auguste Sarrus, Pierre-Louis Gautrot
Classificazione Aerofoni ad ancia doppia
Utilizzo
Musica europea dell'Ottocento
Musica contemporanea
Musica jazz e black music
Bande musicali
Genealogia
 Antecedenti
Fagotto

Il sarrusofono è uno strumento musicale ideato da Pierre Auguste Sarrus e costruito da Pierre-Louis Gautrot nel 1856 per competere con il sassofono in sostituzione del fagotto nelle bande musicali. Era così simile al sassofono che Adolphe Sax intentò diverse cause legali contro Pierre-Louis Gautrot.

Costruito in metallo, assomiglia nella forma ad un oficleide (un primordiale basso tuba) ed è suonato con una doppia ancia. La sua diteggiatura è simile a quella del sassofono ed è prodotta in tonalità dal sopranino al contrabbasso.

Il sarrusofono entra raramente nella musica classica. Il primo uso documentato del sarrusofono in una orchestra fu l'esecuzione di Le nozze di Prometeo di Camille Saint-Saëns all'Esposizione Universale di Parigi nel 1867 come sostituto d'emergenza di un controfagotto che era divenuto inutilizzabile all'ultimo momento. Agli inizi del XX secolo il sarrusofono contrabbasso in Mi fu in voga come sostituto del più fragile controfagotto. Per esempio fu usato da Maurice Ravel per L'heure espagnole (1907) e da Arrigo Boito per Nerone (1924).

Un esempio decisamente inusuale del sarrusofono nel jazz si ha nell'incisione del 1924 di Clarence Williams del brano Mandy, Make Up Your Mind con un sarrusofono suonato da Sidney Bechet.

In tempi recenti se ne ascolta un ampio utilizzo nella colonna sonora sinfonica del film Tombstone (1993) composta da Bruce Broughton.

Il sarrusofono è oggi obsoleto ed è usato come curiosità in alcune occasioni. Ha una scarsa intonazione ed il suo suono è meno chiaro rispetto a quello del sassofono. Nelle esecuzioni orchestrali le sue parti vengono oggi spesso suonate con il controfagotto.

Famiglia dei sarrusofoni[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia dei sarrusofoni comprende i seguenti strumenti (di cui si indica ta parentesi il possibile uso orchestrale - approssimato):

  • sopranino in Mi♭.
  • soprano in Si♭ (possibile sostituto dell'oboe)
  • alto in Mi♭ (possibile sostituto del corno inglese).
  • tenore in Si♭ (possibile sostituto dell'oboe baritono)
  • baritono in Mi♭ (possibile sostituto del fagotto in Mi♭)
  • basso in Si♭ (possibile sostituto del fagotto)
  • contrabbasso in Mi♭, Do o Si♭ (possibile sostituto del controfagotto)

L'estensione trasposta è Si♭-Sol (un semitono in più del sassofono: inizialmente Gautrot pubblicizzava un'estensione Si♭-Fa, pari a quella del sassofono dell'epoca). Nel corso degli anni, furono pubblicate diteggiature che permettevano un'estensione di tre ottave complete.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

In Inglese:

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica