Sarracenia flava

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Sarracenia flava
Kew Gardens - Sarracenia Flava.JPG
Stato di conservazione
Status iucn2.3 LC it.svg
Basso rischio (lc)
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Nepenthales
Famiglia Sarraceniaceae
Genere Sarracenia
Specie S. flava
Classificazione APG
Ordine Ericales
Famiglia Sarraceniaceae
Nomenclatura binomiale
Sarracenia flava
L., 1753
Areale
Sarracenia flava range.png
Areale della Sarracenia flava

La Sarracenia flava è una specie di pianta carnivora della famiglia delle Sarraceniacee che cresce spontaneamente nella parte orientale degli Stati Uniti.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

In natura la pianta raggiunge 70-80 cm d'altezza. Le foglie hanno una forma slanciata. Il fiore perde rapidamente i petali gialli.

Tipo di trappola: ad ascidio.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Il fiore della Sarracenia flava è molto particolare perché è fatto in modo da non poter essere autofecondato, soltanto gli insetti provenienti da un altro fiore possono fecondarlo effettuando un'impollinazione incrociata.

Coltivazione[modifica | modifica wikitesto]

Luce e temperatura: è una pianta estremamente resistente e cresce bene a temperatura ambiente e alla luce diretta del sole, tranne nelle giornate estive troppo calde.

Annaffiature: annaffiare abbondantemente in estate e pochissimo in inverno con acqua piovana, demineralizzata o ottenuta da impianti ad osmosi inversa mantenendo il sottovaso sempre colmo.

Metodo di coltura: usare vasi in plastica per ridurre l'evaporazione, che rischia di provocare un deposito di sali minerali tossico per la pianta. Il substrato deve essere composto da due terzi di torba acida di sfagno, un terzo di sabbia acida di fiume o perlite, evitare la sabbia marina che contiene calcare. È, tuttavia, possibile aggiungere anche un 10% di vermiculite per aiutare la crescita della pianta.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica