Sarchiapone (racconto)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sarchiapone
Titolo originale Allamagoosa
Altri titoli Allamagoosa, Cavebordo, Marchiodonte
Autore Eric Frank Russell
1ª ed. originale 1955
1ª ed. italiana 1965
Genere racconto
Sottogenere fantascienza umoristica
Lingua originale inglese

Sarchiapone (pubblicato in italiano anche come Cavebordo, Marchiodonte e col titolo originale Allamagoosa) è un racconto di fantascienza umoristica di Eric Frank Russell. Venne pubblicato per la prima volta in lingua originale nel maggio del 1955 sulla rivista Astounding Science Fiction. Ha vinto il premio Hugo come miglior racconto breve. È probabilmente l'unico racconto umoristico a cui sia stato assegnato tale riconoscimento.[1]

Trama[modifica | modifica sorgente]

A bordo di un'astronave militare, la Bustler, gli ufficiali della nave e l'equipaggio si trovano ad affrontare un controllo ufficiale.

Essendo preoccupati di avere attrezzature che non dovrebbero avere, o non avere qualcosa che dovrebbero avere, decidono di verificare l'inventario, scoprendo che si suppone debbano avere un "anecord", ma siccome nessuno ha idea di cosa si tratti, decidono di creare un gadget elettronico fasullo, facendo finta che si tratti di uno speciale dispositivo per misurare l'intensità dei campi di gravità.

Riescono nel loro intento a causa dell'inesperienza dell'ispettore, ma non appena ripartiti dallo spazioporto, si rendono conto che sarà difficile imbrogliare un ispettore con più esperienza in caso di una nuova ispezione. Per questo decidono di far sparire l'"anecord" dall'inventario. L'idea è di segnalare che si è rotto e che si è dovuto distruggerlo.

Il capitano manda un rapporto ufficiale al comando centrale, spiegando che l'"anecord" è andato in pezzi sotto stress gravitazionali. Quasi immediatamente, arriva un messaggio di massima priorità dal comando centrale: tutte le navi stellari devono tornare al più vicino spazioporto, la Bustler inclusa, per un immediato controllo. Troppo tardi, il capitano e l'equipaggio scoprono che "anecord" è un errore di stampa per "cane.ord", cane d'ordinanza dell'ufficiale della nave. Ovviamente il comando centrale è preoccupato di come un cane potrebbe andare in pezzi, in condizioni di stress gravitazionali o no.

Influenza culturale[modifica | modifica sorgente]

"Giuda ballerino", l'esclamazione-feticcio del noto eroe del fumetto horror italiano Dylan Dog, traduce l'esclamazione tipica di uno dei personaggi del racconto di Russell, il capitano Mc Naught: "Jumpin' Jehoshaphat" (letteralmente: "Giosafatte salterino"). Tiziano Sclavi, ideatore di Dylan Dog, l'aveva sentita pronunciare da un suo amico, Gianluigi Gonano,[senza fonte] che nel 1965 aveva tradotto per la prima volta in lingua italiana, sulla rivista Gamma, il racconto Allamagoosa, e che sarebbe poi diventato uno degli sceneggiatori del personaggio di Sclavi.

Edizioni italiane[modifica | modifica sorgente]

(elenco parziale)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Missione su Jaimec ∂ Fantascienza.com

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]