Sara Roosevelt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sara Ann Delano Roosevelt con suo figlio Franklin, 1887
Sara Roosevelt e suo figlio, il Presidente Franklin Delano Roosevelt, nel 1933 nella tenuta di famiglia di Hyde Park
Sara e suo fratello, Phillip nel 1864 dopo il ritorno da Hong Kong

Sara Ann Delano Roosevelt (21 settembre 18547 settembre 1941) era la seconda moglie di James Roosevelt (dal 1880), e la madre del Presidente degli Stati Uniti d'America Franklin Delano Roosevelt, il suo unico figlio.

Infanzia[modifica | modifica sorgente]

Nacque nella Delano Estate a Newburgh nella Contea di Orange nello stato di New York, da Warren Delano, Jr. e Catherine Robbins Lyman. Sara aveva dieci fratelli, due dei quali morirono da bambini. Ulteriori tre morirono ventenni.

Nel 1862, Sara, sua madre Catherine, e sei fratelli e sorelle si recarono ad Hong Kong sul veliero Surprise, dove raggiunsero Warren Delano, che aveva ripreso la sua attività di commercio di oppio, allora ancora legale..[1] A bordo della nave, Sallie si divertiva a trascorrere il tempo nel loft del velaio ascoltando il velaio raccontare storie di mare. Suo fratello Fred scoprì il diario di Catherine del viaggio molti anni più tardi, nel 1928.[2]

Sara Delano fu descritta come una ragazza slanciata di 178 cm, ed una intelligente debuttante bellezza.

Elezione e presidenza di FDR[modifica | modifica sorgente]

Visse per vedere il suo unico figlio eletto Presidente degli Stati Uniti d'America tre volte. La sua prima elezione ebbe luogo circa tredici anni dopo che il diciannovesimo emendamento fu ratificato, e Sara divenne la prima madre presidenziale a votare per il figlio. Sara continuò a sostenere la carriera di suo figlio, anche come First Lady in diverse occasioni. Era sempre pronta a dire qualcosa di positivo su suo figlio, e rimase altamente protettiva verso di lui e della sua famiglia.

Morte[modifica | modifica sorgente]

Sara Delano Roosevelt, con il Presidente al suo fianco, morì il 7 settembre 1941, 230 giorni dopo la terza inaugurazione del figlio come presidente, esattamente tre mesi prima dell'attacco giapponese su Pearl Harbor, e due settimane prima del suo 87º compleanno.[3] "Pochi minuti dopo la sua morte, il più grande albero di quercia ad Hyde Park si rovesciò a terra. Era una limpida giornata senza vento." (Citazione da; The American Experience: FDR (Part IV; "The Juggler" 1940-1945) (1994), Written & Directed by David Grubin).

Il funerale si tenne nella sua casa di Springwood, che è situata ad Hyde Park, New York. La sua memoria è commemorata con il Sara Delano Roosevelt Park nel Lower East Side di New York, che le fu dedicato durante la sua vita, nel 1934.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ H.W. Brands, Traitor to His Class" The Privileged Life and Radical Presidency of Franklin Delano Roosevelt, New York, NY, Doubleday, 2008, p. 17, ISBN 978-0-385-51958-8.
  2. ^ By R.J.C. Butow, [url=http://www.archives.gov/publications/prologue/1999/fall/roosevelt-family-history-1.html A Notable Passage to China, Myth and Memory in FDR's Family History] in Prologue Magazine, vol. 31, nº 3, Washington, DC, The U.S. National Archives and Records Administration, Fall 1999. URL consultato il June 11, 2010.
  3. ^ National Affairs: Death of a Lady in Time, 15 September 1941. URL consultato il 17 December 1009.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]