Saprofita

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Saprofitismo)

Col termine saprofita, dal greco σαπρός (saprós) "marcio" e φυτόν (phytón) "pianta", si indicano quegli organismi che si nutrono di materia organica morta o in decomposizione.

Sono saprofiti alcuni funghi e licheni, che, infatti, sono formati da cianobatteri e funghi (gli altri sono parassiti o simbiotici), e parte dei batteri e protozoi. Alcune volte vengono definiti saprofiti anche alcuni tipi di orchidee e inusuali piante prive di clorofilla. Il termine saprofita è però improprio nei funghi e batteri, che non sono più classificati come appartenenti al regno vegetale.

Questi organismi sono eterotrofi, cioè incapaci di sintetizzare materia organica partendo da composti inorganici. Sono fondamentali nelle catene alimentari degli ecosistemi in quanto decompositori, cioè contribuiscono a "smontare" le sostanze organiche in elementi inorganici o comunque meno complessi (acqua, sali minerali, anidride carbonica), partecipando alla formazione dell'humus. Alcuni generi tra i funghi saprofiti sono: Agaricus, Coprinus, Macrolepiota, Lepista.

Tra i saprofiti si annovera anche la Veillonella, batterio gram-negativo, non patogeno, presente nella saliva.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]