Santuario Kasuga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La porta centrale

Il grande Santuario Kasuga (春日大社 Kasuga-taisha?) è un santuario Shintoista situato a Nara, nella Prefettura di Nara, in Giappone. Fondato nel 768 e ricostruito diverse volte, è il santuario della famiglia Fujiwara. L'interno è famoso per le sue lanterne di bronzo e le molte lanterne di pietra (tōrō) che conducono al santuario.

Lo stile architettonico Kasuga-zukuri prende il nome dall'area più sacra, detta honden, del santuario, il quale assieme alla vicina Foresta Primordiale Kasugayama è registrato tra i patrimoni dell'umanità dell'UNESCO, come parte dei "Monumenti Storici dell'Antica Nara".

Il sentiero per il Santuario Kasuga attraversa il Parco del Cervo (dove i cervi addomesticati vagano liberamente). Più di mille lanterne di pietra sono disposte lungo la via. Il Giardino Botanico Manyo è adiacente al santuario.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il santuario divenne oggetto del patronato imperiale durante il periodo Heian. Nel 965 l'imperatore Murakami ordinò che i messaggeri imperiali fossero inviati a riferire eventi importanti ai kami protettori del Giappone. Questi heihaku furono inizialmente presentati a 16 santuari, incluso il santuario Kasuga. Dal 1871 al 1946 fu ufficialmente designato nel primo rango imperiale del Kanpei-taisha(官幣大社), il sistema di classificazione dei jinja giapponesi caduto in disuso dopo l'occupazione americana del dopoguerra.

Festival[modifica | modifica sorgente]

Durante i festival del Setsubun Mantoro (2-4 febbraio) e dell'Obon Mantoro (14-15 agosto), le migliaia di lanterne del Santuario Kasuga sono illuminate contemporaneamente. Il 13 marzo è il Kasuga Matsuri (il festival della scimmia), che presenta danze di gagaku e bugaku.

Immagini[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Coordinate: 34°40′53″N 135°50′54″E / 34.681389°N 135.848333°E34.681389; 135.848333