Santo Stefano di Cadore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Santo Stefano di Cadore
comune
Santo Stefano di Cadore – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Veneto-Stemma.png Veneto
Provincia Provincia di Belluno-Stemma.png Belluno
Amministrazione
Sindaco Alessandra Buzzo (lista civica Uniti per il bene comune) dal 26-5-2014
Territorio
Coordinate 46°34′00″N 12°33′00″E / 46.566667°N 12.55°E46.566667; 12.55 (Santo Stefano di Cadore)Coordinate: 46°34′00″N 12°33′00″E / 46.566667°N 12.55°E46.566667; 12.55 (Santo Stefano di Cadore)
Altitudine 908 m s.l.m.
Superficie 100,16 km²
Abitanti 2 680[1] (31-12-2010)
Densità 26,76 ab./km²
Frazioni Campolongo, Casada, Costalissoio
Comuni confinanti Auronzo di Cadore, Danta di Cadore, Forni Avoltri (UD), Lesachtal (AT-2), Obertilliach (AT-7), San Nicolò di Comelico, San Pietro di Cadore, Sappada, Untertilliach (AT-7), Vigo di Cadore
Altre informazioni
Cod. postale 32045
Prefisso 0435
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 025050
Cod. catastale C919
Targa BL
Cl. sismica zona 3 (sismicità bassa)
Nome abitanti comelicensi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Santo Stefano di Cadore
Posizione del comune di Santo Stefano di Cadore nella provincia di Belluno
Posizione del comune di Santo Stefano di Cadore nella provincia di Belluno
Sito istituzionale

Santo Stefano di Cadore (Sa Stefi in ladino[2]) è un comune italiano di 2.901 abitanti della provincia di Belluno, in Veneto.

Centro cadorino posto alla confluenza tra il Piave e il torrente Padola, è uno dei paesi del Comelico.

Geografia fisica[modifica | modifica sorgente]

Clima[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Stazione meteorologica di Santo Stefano di Cadore.

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[3]

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
8 novembre 1985 5 giugno 1990 Guido Buzzo DC Sindaco [4]
5 giugno 1990 24 aprile 1995 Silver De Zolt PSI Sindaco [5]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Gianpietro Ciani lista civica Sindaco [6]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Silver De Zolt Alleanza Progressista Sindaco [7]
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Silver De Zolt lista civica Sindaco [8]
8 giugno 2009 26 maggio 2014 Alessandra Buzzo lista civica Sindaco [9]
26 maggio 2014 in carica Alessandra Buzzo lista civica Uniti per il bene comune Sindaco [10]

Gemellaggi[modifica | modifica sorgente]

Santo Stefano di Cadore è gemellata con:

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica sorgente]

La denominazione del comune fino al 1894 era Comelico Inferiore.[11]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Comunità Montana Comelico e Sappada - Sportello Ladino.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ Eletto il 12 maggio.
  5. ^ Eletto il 6 maggio.
  6. ^ Eletto il 23 aprile.
  7. ^ Eletto il 13 giugno.
  8. ^ Eletto il 13 giugno.
  9. ^ Eletto il 7 giugno.
  10. ^ Eletto il 25 maggio.
  11. ^ Fonte: ISTAT - Unità amministrative, variazioni territoriali e di nome dal 1861 al 2000 - ISBN 88-458-0574-3

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Italo Zandonella Callegher, Dolomiti della Val Comelico e Sappada, Bolzano, Athesia, 1991
  • Marta Mazza, Comelico e Sappada, Belluno-Venezia, Regione Veneto, 2004
  • Carlo Tagliavini, Il dialetto del Comelico. Nuovi contributi alla conoscenza del dialetto del Comelico, [s.l.], Comunità montana del Comelico e Sappada, 1988
  • Elia De Lorenzo Tobolo, Dizionario del dialetto ladino di Comelico Superiore, Bologna, Tamari, 1977
  • Giovanni Fontana, Notizie Storiche del Comelico

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]