Santiago González

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Santiago González
Gonzalez S. RG13 (4).JPG
Dati biografici
Nazionalità Messico Messico
Altezza 190 cm
Peso 85 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 9-11 (45%)
Titoli vinti 0
Miglior ranking 155° (22 maggio 2006)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open -
Francia Roland Garros -
Regno Unito Wimbledon 1T (2009)
Stati Uniti US Open -
Doppio1
Vittorie/sconfitte 60-54 (52,63%)
Titoli vinti 9
Miglior ranking 25° (30 gennaio 2012)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open QF (2012)
Francia Roland Garros 3T (2010)
Regno Unito Wimbledon 3T (2011)
Stati Uniti US Open 3T (2012)
Doppio misto1
Vittorie/sconfitte
Titoli vinti
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 1T (2012)
Francia Roland Garros F (2012)
Regno Unito Wimbledon 2T (2010)
Stati Uniti US Open F (2013, 2014)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 2 febbraio 2012

Santiago González (Cordoba, 24 febbraio 1983) è un tennista messicano.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Tennista specializzato nel doppio ha cominciato ad ottenere ottimi risultati nel 2010. In quell'anno infatti arrivano le prime due finali (Belgrado vinta e Newport persa) insieme allo statunitense Travis Rettenmaier. Sempre nel 2010 entra per la prima volta nella top-100 chiudendo l'anno al cinquantesimo posto.[1]
Nel 2011 le finali aumentano, in aprile conquista il Torneo Godó insieme a Scott Lipsky, il mese successivo si presenta in finale a Nizza con David Marrero ma vengono sconfitti da Eric Butorac e Jean-Julien Rojer. Infine in agosto vince il torneo di Kitzbühel insieme a Daniele Bracciali.
Il 2012 comincia con il suo primo quarto di finale in un torneo dello Slam, in coppia con il tedesco Christopher Kas superano infatti i primi tre turni degli Australian Open eliminando anche la testa di serie numero cinque formata da Jürgen Melzer e Philipp Petzschner ma si devono arrendere a Maks Mirny e Daniel Nestor in tre set. Nella stessa annata accede alla sua prima finale in uno Slam, nel doppio misto degli Open di Francia in coppia con la polacca Klaudia Jans-Ignacik, ma viene sconfitto dalla coppia indiana formata da Sania Mirza e Mahesh Bhupathi per 7-63, 6-1.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Doppio[modifica | modifica sorgente]

Vittorie (9)[modifica | modifica sorgente]

Legenda
Grande Slam (0)
Tennis Masters Cup / ATP World Tour Finals (0)
ATP Masters Series / ATP World Tour Master 1000 (0)
ATP World Tour 500 Series (1)
ATP World Tour 250 Series (8)
Numero Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 9 maggio 2010 Serbia Serbia Open, Belgrado Terra battuta Stati Uniti Travis Rettenmaier Polonia Tomasz Bednarek
Polonia Mateusz Kowalczyk
7–66, 6–1
2. 24 aprile 2011 Spagna Barcelona Open Banco Sabadell, Barcellona Terra battuta Stati Uniti Scott Lipsky Stati Uniti Bob Bryan
Stati Uniti Mike Bryan
5–7, 6–2, [12–10]
3. 6 agosto 2011 Austria Bet-at-home Cup Kitzbühel, Kitzbühel Terra battuta Italia Daniele Bracciali Brasile Franco Ferreiro
Brasile André Sá
7–6(1), 4–6, [11–9]
4. 15 luglio 2012 Stati Uniti Hall of Fame Tennis Championships, Newport Erba Stati Uniti Scott Lipsky Regno Unito Colin Fleming
Regno Unito Ross Hutchins
7-63, 6-3
5. 25 agosto 2012 Stati Uniti Winston-Salem Open, Winston-Salem Cemento Stati Uniti Scott Lipsky Spagna Pablo Andújar
Argentina Leonardo Mayer
6-3, 4-6, [10-2]
6. 5 maggio 2013 Portogallo Estoril Open, Estoril Terra battuta Stati Uniti Scott Lipsky Pakistan Aisam-ul-Haq Qureshi
Paesi Bassi Jean-Julien Rojer
6-3, 4-6, [10-7]
7. 16 giugno 2013 Germania Gerry Weber Open, Halle Erba Stati Uniti Scott Lipsky Italia Daniele Bracciali
Israele Jonathan Erlich
6-2, 7-63
8. 4 maggio 2014 Portogallo Estoril Open, Oeiras (2) Terra battuta Stati Uniti Scott Lipsky Uruguay Pablo Cuevas
Spagna David Marrero
6-3, 3-6, [10-8]
9. 24 maggio 2014 Germania Düsseldorf Open, Düsseldorf Terra battuta Stati Uniti Scott Lipsky Germania Martin Emmrich
Germania Christopher Kas
7-5, 4-6, [10-3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ ATP Rankings History

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]