Santa Cruz de Tenerife

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Santa Cruz de Tenerife
comune
Santa Cruz de Tenerife – Stemma Santa Cruz de Tenerife – Bandiera
Santa Cruz de Tenerife – Veduta
Localizzazione
Stato Spagna Spagna
Comunità autonoma Flag of the Canary Islands.svg Canarie
Provincia Provincia de Santa Cruz de Tenerife - Bandera.svg Santa Cruz de Tenerife
Amministrazione
Alcalde José Manuel Bermúdez Esparza (CC) dall'11/06/2011
Territorio
Coordinate 28°27′N 16°15′W / 28.45°N 16.25°W28.45; -16.25 (Santa Cruz de Tenerife)Coordinate: 28°27′N 16°15′W / 28.45°N 16.25°W28.45; -16.25 (Santa Cruz de Tenerife)
Altitudine m s.l.m.
Superficie 150,56 km²
Abitanti 221 956 (2008)
Densità 1 474,2 ab./km²
Comuni confinanti El Rosario, San Cristóbal de La Laguna
Altre informazioni
Cod. postale 38001-38010
Prefisso (+34) 916
Fuso orario UTC+0
Targa TF
Patrono Giacomo il Maggiore, Santa Croce, Madonna della Consolazione
Cartografia
Mappa di localizzazione: Canarie
Santa Cruz de Tenerife
Sito istituzionale

Santa Cruz de Tenerife è un comune spagnolo di 221 956 (2008) abitanti situato nella comunità autonoma delle Canarie, capitale dell'isola di Tenerife e della provincia omonima. Insieme con Las Palmas de Gran Canaria è capitale della comunità autonoma canaria ed ospita la sede del parlamento locale.

Fino al 1927 Santa Cruz de Tenerife è stata l'unica capitale delle Canarie; solo dopo tale anno condivide il ruolo con Las Palmas.[1][2] La città si trova vicino alla città di San Cristóbal de La Laguna, con la quale forma la più grande area urbana nelle Canarie (400 000 abitanti). La città ha il porto turistico più grande della Spagna. Nel 2012, il quotidiano britannico "The Guardian" ha inserito Santa Cruz de Tenerife nella lista dei cinque migliori posti al mondo per vivere.[3] La lista includeva acnhe la costa nord di Maui nelle Hawaii, il quartiere di Sankt Pauli ad Amburgo, il quartiere di Cihangir ad Istanbul e la città statunitense di Portland, nell'Oregon.[3]

Storia[modifica | modifica sorgente]

La zona sulla quale attualmente si trova la città di Santa Cruz de Tenerife è stato abitata dall'uomo sin dall'epoca dei Guanci, approssimativamente 2.000 anni fa, come testimoniano i giacimenti archeologici e la celebre mummia di San Andrés.

Santa Cruz de Tenerife occupa il territorio chiamato 'Añazo' dai Guanci, la popolazione autoctona delle isole, dove sbarcò Fernández di Lugo e piantò una croce che diede il nome alla città. Questa croce è tuttora conservata nella Iglesia Matriz de la Concepción e viene condotta in processione il giorno della Croce (3 maggio).

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

  • Auditorium di Tenerife: è stato progettato dall'architetto Santiago Calatrava. Si trova sul viale della Costituzione, è il simbolo architettonico della città. La costruzione iniziò nel 1997 ed è terminata nel 2003. È stato inaugurato il 26 settembre dello stesso anno con la presenza di Felipe di Borbone. È uno degli edifici più importanti di architettura contemporanea spagnola.
  • Torres de Santa Cruz: essi sono i più alti edifici della città e alle isole Canarie, con 120 metri di altezza. Fino al 2010 erano anche i più alti edifici residenziali in Spagna; sono anche le più alte torri gemelle in Spagna.
  • Chiesa di San Francesco d'Assisi: questo tempio, in origine parte di un convento francescano, è la seconda chiesa più importante della città di Santa Cruz de Tenerife, dopo la Chiesa della Concezione. Vi si trova l'immagine del Signore delle Tribolazioni, che è invocato come protettore della città e a cui è attribuito titolo di Signore di Santa Cruz.
  • Museo de la Naturaleza y el Hombre: è considerato come il più importante museo di Macaronesia. Attualmente il museo riunisce resti archeologici della preistoria tanto di Tenerife come del resto dell'arcipelago canario. Sono notevoli soprattutto la collezione di mummie guance e del mondo funerario aborigeno.
  • Plaza de España: è la piazza centrale di Santa Cruz de Tenerife, sede del potere civile con il Palacio del Cabildo de Tenerife e cuore della vita sociale della città. È la piazza più grande delle Isole Canarie ed è stata costruita nel 1929 sul luogo del Castillo de San Cristóbal, lo storico castello che era stato eretto per difendere l'isola dai pirati.
  • Parque García Sanabria: è stato aperto nel 1926 e si distingue per la sua specie vegetali e per la sua grande collezione di sculture. È il parco urbano più grande delle Isole Canarie.
  • Chiesa di San Giuseppe: possiede un grande patrimonio bibliografico. Vi si trovano diversi volumi di fine del Settecento e inizio dell'Ottocento, pubblicati in latino.
  • Chiesa di Nostra Signora del Pilar: vi è conservata l'immagine della Madonna Addolorata (Virgen de las Angustias) popolarmente chiamata "vergine repubblicana", perché era l'unica processione tenuta dopo la proclamazione della repubblica nel 1931, pur essendo le processioni formalmente vietate. Oggi la Vergine Addolorata è portata in processione il Venerdì Santo ed è venerata in tutta la città.

Clima[modifica | modifica sorgente]

Il clima è arido (poco più di 200 mm di precipitazione) e mite per tutto l'anno, moderato dagli alisei. La variazione di temperatura è di piccola entità da una stagione all'altra. La maggior parte della pioggia cade tra novembre e marzo. In inverno le temperature oscillano tra 16-17 °C di minima e 21-22 °C di massima, e in estate tra i 22-23 °C di minima e di 28-29 °C di massima. Nel 2007, Santa Cruz era la città più calda in Spagna, con 21,6 gradi di media tutto l'anno, secondo i dati a disposizione dell'Ente Nazionale di Statistica.

Demografia[modifica | modifica sorgente]

Demografia di Santa Cruz de Tenerife

Santa Cruz de Tenerife ha 221 956 abitanti (INE 2008). La maggior parte della popolazione professa la religione cattolica, ma vi è anche una vasta comunità di indù e musulmani. La città ha un carattere molto laico, infatti è la sede del il Templo Masónico de Santa Cruz de Tenerife, uno dei più grandi templi massonici spagnoli.

L'area metropolitana di Santa Cruz de Tenerife è la quattordicesima più grande di Spagna e comprende i comuni di San Cristóbal de La Laguna, El Rosario e Tegueste per una popolazione complessiva di circa 400 000 persone.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica sorgente]

La città è servita da una rete tranviaria che al 2011 è formata da due linee:

  • la 1, che collega Plaza de Espana con il quartiere Trinidad della vicina città di San Cristóbal de La Laguna;
  • la 2, che collega il quartiere Tincer a La Cuesta di San Cristóbal.

Carnevale[modifica | modifica sorgente]

Il più noto festival è il Carnevale di Santa Cruz de Tenerife, che è considerato uno dei più grandi del mondo. La data della celebrazione varia ogni anno, anche se spesso cade nei mesi di gennaio o febbraio. Durante l'era di Franco, le manifestazioni si sono tenute con il nome di "Celebrazioni d'Inverno" dal momento che erano state vietate le celebrazioni carnevalesche.

Sport[modifica | modifica sorgente]

La squadra calcistica cittadina è il Club Deportivo Tenerife.

Persone legate a Santa Cruz de Tenerife[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Personalità legate a Santa Cruz de Tenerife.

Città gemellate[modifica | modifica sorgente]

Foto gallery[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Real Decreto de 30 de noviembre de 1833 en wikisource
  2. ^ Real Decreto de 30 de noviembre de 1833 en el sitio web oficial del Gobierno de Canarias
  3. ^ a b Santa Cruz de Tenerife, uno de los cinco mejores sitios del mundo para vivir, según "The Guardian"

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Spagna Portale Spagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Spagna