Sant'Angelo Lomellina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sant'Angelo Lomellina
comune
Sant'Angelo Lomellina – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Pavia-Stemma.png Pavia
Amministrazione
Sindaco Romeo Zone (lista civica) dal 30/05/2006
Territorio
Coordinate 45°14′46″N 8°38′40″E / 45.246111°N 8.644444°E45.246111; 8.644444 (Sant'Angelo Lomellina)Coordinate: 45°14′46″N 8°38′40″E / 45.246111°N 8.644444°E45.246111; 8.644444 (Sant'Angelo Lomellina)
Altitudine 112 m s.l.m.
Superficie 10 km²
Abitanti 902[1] (31-12-2010)
Densità 90,2 ab./km²
Comuni confinanti Castello d'Agogna, Castelnovetto, Ceretto Lomellina, Cozzo, Zeme
Altre informazioni
Cod. postale 27030
Prefisso 0384
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 018144
Cod. catastale I276
Targa PV
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti santangelesi
Patrono san Michele
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Sant'Angelo Lomellina
Posizione del comune di Sant'Angelo Lomellina nella provincia di Pavia
Posizione del comune di Sant'Angelo Lomellina nella provincia di Pavia
Sito istituzionale

Sant'Angelo Lomellina è un comune italiano di 885 abitanti della provincia di Pavia in Lombardia. Si trova nella Lomellina occidentale, alla destra dell'Agogna.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Sant'Angelo appartenne al comitato di Lomello, e fu uno dei castelli rimasti nelle mani della casata dei Conti Palatini anche dopo la sua sottomissione a Pavia; nel 1311 è ancora ricordato Enrico di Sant'Angelo tra i discendenti della famiglia. Il ramo di Sant'Angelo dei Conti Palatini, a differenza di altri, probabilmente si estinse di lì a poco, e il feudo fu acquisito dai Beccaria di Pavia, all'epoca la maggiore potenza locale della Lomellina. All'inizio del XV secolo Sant'Angelo fu ceduto temporaneamente al Marchese del Monferrato; ritornato poi ai Visconti e agli Sforza, fu da questi ultimi infeudato a Pietro Gallarati, consigliere ducale, nel 1467 (da due anni il Gallarati era signore del vicino Cozzo). Il feudo restò ai Gallarati (dal 1729 Gallarati-Scotti) nei secoli seguenti, fino all'abolizione del feudalesimo nel 1797. Sant'Angelo, con tutta la Lomellina, passò sotto il dominio dei Savoia nel 1707; nel 1859 fu incluso nella provincia di Pavia.

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[2]

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di lombardia