Sandro Petraglia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
David di Donatello David di Donatello per la migliore sceneggiatura 1991
David di Donatello David di Donatello per la migliore sceneggiatura 2004
David di Donatello David di Donatello per la migliore sceneggiatura 2006
David di Donatello David di Donatello per la migliore sceneggiatura 2007
David di Donatello David di Donatello per la migliore sceneggiatura 2008

Sandro Petraglia (Roma, 19 aprile 1947) è uno sceneggiatore e regista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Sandro Petraglia ha cominciato a lavorare come critico cinematografico sulla rivista Cinema Sessanta. Successivamente ha scritto su Ombre Rosse, La Rivista del Cinematografo, Sipario, e ha pubblicato tre saggi: Pier Paolo Pasolini nel 1974, Andrej Tarkovskij nel 1976 e Nagisa Oshima nel 1977. Nel 1978, da Feltrinelli, è uscita una sua lettura in moviola di L'enigma di Kaspar Hauser, con un saggio sul cinema di Werner Herzog. Nel 1975, con Agosti, Bellocchio e Rulli ha dato vita a un gruppo di cinema indipendente, firmando in co-regia Matti da slegare e La macchina cinema. Ha poi partecipato come sceneggiatore alla riduzione per lo schermo del Gabbiano di Cechov, e ha compiuto una breve esperienza di aiutoregia sul set di Marcia trionfale di Marco Bellocchio. È stato per alcuni anni documentarista. La sua prima sceneggiatura, Bianca di Nanni Moretti, è del 1983. In seguito ha scritto i maggiori successi televisivi e cinematografici italiani, tra cui la serie La Piovra, lavorando per registi come Nanni Moretti (La messa è finita), Marco Risi (Mery per sempre e Il muro di gomma), Daniele Luchetti (Il portaborse e La scuola) e molti altri. Negli ultimi anni, dopo aver curato le sceneggiature di grandi successi come Romanzo criminale e Mio fratello è figlio unico, sta scrivendo con Stefano Rulli un film su Piazza Fontana, per la regia di Marco Tullio Giordana.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Documentarista[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiature per il cinema[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiature per la televisione[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 80509970 LCCN: nr98012406