Sancho Ordóñez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sancho
Re di Galizia
In carica 926 - 929
Predecessore Alfonso Froilaz
Successore Alfonso IV
Nome completo Sancho Ordoñez
Altri titoli pretendente al trono di León dal 924 al 925
Nascita 895
Morte Sahagún, 929
Padre Ordoño II
Madre Elvira Menéndez
Consorte Goto Muñoz

Sancho Ordóñez, Sancho anche in spagnolo, in asturiano, in portoghese e in galiziano Sanç, in catalano (895929), fu re di Galizia dal 926 al 929.

Origine[1][modifica | modifica wikitesto]

Figlio primogenito del re di León Ordoño II e di Elvira Menendez, figlia del conte Ermenegildo Menendez e Ermessinda Gatonez.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Regno di León
León
Coat of Arms of Leon with the Royal Crest.svg

Garcia I
Ordoño II
Figli
Fruela II
Figli
Alfonso IV
Figli
Ramiro II
Ordoño III
Figli
Sancho I
Figli
Ordoño IV
Ramiro III
Figli
  • Ordono
Bermudo II
Figli
Alfonso V
Figli
Bermudo III
Sancha I con Ferdinando I
Figli
Alfonso VI (deposto, nel 1072, per pochi mesi, da Sancho II)
Figli
Urraca I
Figli
Alfonso VII
Ferdinando II
Figli
Alfonso IX
Figli
Sancha II e Dolce I
Modifica

Nel 924, alla morte del padre, mentre Sancho combatteva contro il fratello, Alfonso, per la successione, lo zio Fruela usurpò loro il trono del Leon e Galizia, riunendolo al regno delle Asturie.

Alla morte di Fruela II, un anno dopo, il figlio di quest'ultimo, Alfonso Froilaz, si dichiarò re e incoronato, ma Sancho, in quanto figlio di Ordoño II, reclamò il trono, che era stato usurpato dallo zio e, dopo poche settimane, assieme ai fratelli, Alfonso e Ramiro, e con l'aiuto del suocero di Alfonso, Sancho I Garcés di Navarra, sconfisse Alfonso Froilaz, che si ritirò in Galizia, dove si attribuì il titolo di re.

Sancho rinunciò al trono in favore del fratello secondogenito Alfonso, che fu incoronato come Alfonso IV di León, escludendo così Alfonso Froilaz dalla successione (anche come numero ordinale, Alfonso Froilaz non risulta).

Sancho, aiutato dal fratello Ramiro, portò la guerra in Galizia, e in capo ad un anno riuscì a sconfiggere e cacciare Alfonso Froilaz, che si rifugiò nella parte orientale delle Asturie, governandola,. Quindi, nel 926, dopo che Sancho e Ramiro ebbero sconfitto Alfonso Froilaz, il regno fu diviso tra i tre fratelli:

  • Alfonso fu confermato re di León
  • Sancho governò il nord della Galizia sino al fiume Minho (Miño in Galiziano e Spagnolo), attribuendosi il titolo di re di Galizia.
  • Ramiro, governò il sud della Galizia, dal fiume Minho al confine con al-Andalus.

L'anno seguente, nel 927, Sancho sposò Goto Muñoz, figlia di Munio Gutierrez e Elvira Arrias[1].

La penisola iberica tra il 925 e il 929

Il regno di Sancho durò solo tre anni, e, nel 929, alla sua morte, il regno fu nuovamente incorporato nel regno di Leon da Alfonso IV.

Discendenza[1][modifica | modifica wikitesto]

Sancho da Goto non ebbe figli e non risulta altra discendenza.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Dinastie reali di Asturie e Leon

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Rafael Altamira, il califfato occidentale, in «Storia del mondo medievale», vol. II, 1999, pp. 477-515

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Re di Galizia Successore Escudo de Galicia.svg
Alfonso Froilaz 926929 Alfonso IV