San Pietro (Manduria)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Pietro in Bevagna - San Piètru
frazione
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione Puglia-Stemma it.png Puglia
Provincia Provincia di Taranto-Stemma.png Taranto
Comune Manduria-Stemma.png Manduria
Territorio
Coordinate 40°18′15″N 17°38′50″E / 40.304167°N 17.647222°E40.304167; 17.647222 (San Pietro in Bevagna - San Piètru)Coordinate: 40°18′15″N 17°38′50″E / 40.304167°N 17.647222°E40.304167; 17.647222 (San Pietro in Bevagna - San Piètru)
Altitudine m s.l.m.
Abitanti
Altre informazioni
Cod. postale 74024
Prefisso 099
Fuso orario UTC+1
Patrono san Pietro
Giorno festivo 29 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
San Pietro in Bevagna - San Piètru

San Pietro in Bevagna (San Piètru in dialetto manduriano) è una frazione balneare sulla costa ionica del Salento del comune di Manduria, provincia di Taranto.

La frazione d'estate è molto popolata per via del turismo balneare.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Geografia della Puglia.

La città è situata sulle costa ionica tra Taranto e Gallipoli e a soli 12 km da Manduria. Inoltre è situato all'estremo nord della Terra d'Arneo tra i fiumi Chidro, uno dei più importanti e dei pochi fiumi del Salento, che scorre ad est del paese, e il fiume Borraco, che scorre ad ovest. Inoltre la località è divisa in diverse zone: zona centro a parte, ad ovest troviamo la zona di Campo de'Messapi mentre ad est vi è la zona di Specchiarica.

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'origine di San Pietro in Bevagna è strettamente legata alla storia dell'apostolo San Pietro. La leggenda, infatti, narra che durante un viaggio per mare, colto da una brutta tempesta San Pietro naufragò sulle coste ioniche della località e, precisamente, proprio dove oggi sorge la bellissima chiesetta al centro del paese. Stanco ed assetato, camminando scorse un pozzo di acqua dolce nei pressi del quale si ergeva una statua di un dio pagano (si suppone fosse Zeus). Vista la scultura San Pietro si fece il segno della croce e, a quel gesto, la statua si frantumò e cadde ai suoi piedi. La gente che assisté al miracolo cominciò a convertirsi al cristianesimo. Poco tempo dopo San Pietro proseguì il suo viaggio ed il paesino cominciò ad essere sempre più popolato da genti venute da lontano per visitare i luoghi sacri nei quali l'apostolo aveva compiuto il miracolo. La chiesetta (Chiesa Rupestre o Cripta del Redentore) che tuttora giace al centro del paese, è di una mistica bellezza che è possibile ammirare in qualunque momento.

Nel corso del Novecento poi il paese si è ingrandito, soprattutto negli anni settanta quando si sviluppò molto il fenomeno dello sfrenato abusivismo edilizio che ha seriamente deturpato l'ambiente, cementificando quasi tutta la costa.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Torre di San Pietro in Bevagna.

Simbolo della frazione è la Chiesa dedicata a San Pietro, che si appoggia alla medievale torre di avvistamento. Inoltre sul fondale marino, nei pressi della spiaggia di S. Pietro in Bevagna, si trovano alcuni sarcofagi di varie dimensioni. Sono i resti del carico di una nave romana ivi affondata nel III secolo d.C.

Economia[modifica | modifica sorgente]

L'economia di San Pietro in Bevagna è basata sul turismo estivo. Recentemente è in notevole aumento il turismo straniero. Proprio per la sua importanza turistica, il centro rappresenta una delle principali risorse economiche del comune di Manduria.

Trasporti[modifica | modifica sorgente]

La Sogin (SITA) garantisce un servizio di trasporto pubblico urbano tra Manduria, Borraco, San Pietro in Bevagna e Torre Colimena.

I trasporti ferroviari invece sono assicurati dalla stazione di Manduria, parte del circuito Ferrovie del Sud Est con collegamenti verso tutte le località servite dalla linea jonica e salentina.

Riferimenti[modifica | modifica sorgente]

Puglia Portale Puglia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Puglia