San Marolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – "Marolo" rimanda qui. Se stai cercando il nome proprio di persona, vedi Marolo (nome).
San Marolo

Arcivescovo

Nascita  ?, Milano
Morte 423, Milano
Venerato da Chiesa cattolica
Canonizzazione pre canonizzazione
Ricorrenza 23 aprile
Attributi pastorale, mitria
Patrono di Milano
Marolo
arcivescovo della Chiesa cattolica
ArchbishopPallium PioM.svg
Incarichi ricoperti Arcivescovo di Milano
Nato  ?, Milano
Deceduto 423, Milano

Marolo (... – Milano, 423) fu arcivescovo di Milano dal 408 al 423. Viene venerato come santo dalla Chiesa cattolica.

Nel Breviario ambrosiano viene definito inclytus virtute. L'unica fonte (peraltro poco attendibile) su di lui è un epigramma di Ennodio, il quale parla di lui come siriano e aggiunge che fu eletto vescovo di Milano da papa Innocenzo I. Sostenne con dedizione il popolo milanese durante l'invasione dei Visigoti.

Morì nel 423, la sua tomba si trova nella Basilica di San Nazaro in Brolo. Non è certa la data della sua canonizzazione. La chiesa cattolica lo festeggia oggi il 23 aprile.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • San Marolo in Santi, beati e testimoni - Enciclopedia dei santi, santiebeati.it.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Successioni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Arcivescovo di Milano Successore ArchbishopPallium PioM.svg
San Venerio Oldrati 408-423 San Martiniano Osio