San Isidro de El General

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Isidro de El General
distretto
Localizzazione
Stato Costa Rica Costa Rica
Provincia Bandera de la Provincia de San José.svg San José
Cantone Pérez Zeledón
Territorio
Coordinate 9°23′00″N 83°42′00″W / 9.383333°N 83.7°W9.383333; -83.7 (San Isidro de El General)Coordinate: 9°23′00″N 83°42′00″W / 9.383333°N 83.7°W9.383333; -83.7 (San Isidro de El General)
Altitudine 751 m s.l.m.
Abitanti 41 221[1] (2000)
Altre informazioni
Fuso orario UTC-6
Cartografia
Mappa di localizzazione: Costa Rica
San Isidro de El General

San Isidro de El General (nota anche nelle forme San Isidro del General o semplicemente San Isidro), è un distretto della Costa Rica, capoluogo del cantone di Pérez Zeledón, nella provincia di San José.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

San Isidro dista 136 chilometri (corrispondenti a 3 ore di guida) dalla capitale del paese, con la quale è messa in collegamento dalla Panamericana, indicata come Carretera 2 dalla denominazione costaricana, e circa 30 km dalla città di Dominical, nella provincia di Puntarenas. Costituisce il centro principale della valle del Río General nonché punto di riferimento per la vasta regione circostante, ed è - grazie alla sua posizione strategica - un nodo agricolo e commerciale di rilievo. Sorge sulle pendici delle montagne della Cordigliera di Talamanca, poco distante dal Cerro de la Muerte, uno dei valichi più suggestivi ed elevati del Centroamerica, con un'altitudine di 3300 metri. Il nome poco incoraggiante deriva dalle avverse condizioni atmosferiche che caratterizzano l'area, che consistono in piogge torrenziali e nebbie particolarmente dense. Dalle cime più alte, tuttavia, si può godere di una vista unica sulle campagne di San Isidro e sulle valli che da lì si diramano.

San Isidro comprende 28 rioni (barrios):

  • Alto Alonso
  • Barrantes
  • Boston
  • Ciudadela Blanco
  • Cooperativa
  • Cristo Rey
  • Cruz Roja
  • XII de Marzo
  • Dorotea
  • Estadio
  • Hospital
  • Hoyón
  • I Griega
  • Lomas de Cocorí
  • Morazán
  • Pavones
  • Pedregoso
  • Prado
  • Sagrada Familia
  • San Andrés
  • San Luis
  • San Rafael
  • San Vicente
  • Santa Cecilia
  • Sinaí
  • Tormenta
  • Unesco
  • Valverde

Turismo[modifica | modifica wikitesto]

La città è un importante punto d'appoggio per i turisti diretti a Quepos, Dominical, al Parco nazionale del Cerro Chirripó (che con i suoi 3820 metri è la vetta più alta della Costa Rica), al Parco nazionale di Manuel Antonio o a Panamá. Anche la stessa San Isidro offre alcune attrazioni non trascurabili, soprattutto nel mese di febbraio, in cui si tiene la fiera del bestiame. Sempre nello stesso periodo, a Rey Curre, un villaggio sito una manciata di chilometri a sud, ha luogo la folkloristica Fiesta de los Diablos, in occasione della quale si possono acquistare manufatti tradizionali degli indios Boruca.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

San Isidro de El General è posta al centro di una regione agricola ed è un importante snodo per i trasporti e un centro commerciale di discreta importanza per il caffè, il bestiame e la frutta, coltivata sui pendii delle montagne circostanti. Le imprese principali, che assorbono una parte consistente della forza lavoro cittadina, sono la VolCafé, la CoopeAgri e la Frutex. I problemi più pesanti che la zona si trova ad affrontare sono la manutenzione della rete viaria, spesso compromessa, e l'immigrazione di cittadini panamensi.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Prima del 1910 il villaggio corrispondente alla città attuale era conosciuto con il nome di Quebrada de Los Chanchos. Lo sviluppo del centro abitato e il conseguente incremento demografico presero le mosse attorno agli anni quaranta del Novecento: nel 1943 furono installati elettricità e acqua corrente, nel 1948 San Isidro fu raggiunta dalla rete telefonica. Il nome ufficiale odierno risale al 1954.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ES) Dato dal censimento 2000 fornito dall'INEC - Instituto Nacional de Estadística y Censos (XLS). URL consultato il 17 marzo 2010.
Geografia Portale Geografia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Geografia