San Godenzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Godenzo
comune
San Godenzo – Stemma San Godenzo – Bandiera
San Godenzo – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Tuscany.svg Toscana
Provincia Provincia di Firenze-Stemma.png Firenze
Amministrazione
Sindaco Alessandro Manni (centrosinistra) dall'08/06/2009
Territorio
Coordinate 43°55′00″N 11°37′00″E / 43.916667°N 11.616667°E43.916667; 11.616667 (San Godenzo)Coordinate: 43°55′00″N 11°37′00″E / 43.916667°N 11.616667°E43.916667; 11.616667 (San Godenzo)
Altitudine 404 m s.l.m.
Superficie 99,19 km²
Abitanti 1 258[1] (31-12-2010)
Densità 12,68 ab./km²
Frazioni Casale, Castagneto, Castagno d'Andrea, Cavallino, Petrognano, San Bavello
Comuni confinanti Dicomano, Londa, Marradi, Portico e San Benedetto (FC), Pratovecchio Stia (AR), Premilcuore (FC), Santa Sofia (FC)
Altre informazioni
Cod. postale 50060
Prefisso 055
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 048039
Cod. catastale H937
Targa FI
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti sangodenzini
Patrono San Gaudenzio
Giorno festivo ultima domenica di settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
San Godenzo
Posizione del comune di San Godenzo all'interno della provincia di Firenze
Posizione del comune di San Godenzo all'interno della provincia di Firenze
Sito istituzionale

San Godenzo[2] è un comune di 1.264 abitanti[3] della provincia di Firenze in Toscana, a circa 50 chilometri dal capoluogo, lungo la strada che porta a Forlì. Appartiene alla Comunità Montana Montagna Fiorentina.

Geografia fisica[modifica | modifica sorgente]

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Medaglia d'argento al merito civile - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'argento al merito civile
«Centro strategicamente importante, situato sulla linea gotica, fu oggetto di atroci rappresaglie e rastrellamenti da parte delle truppe tedesche che, in ritirata verso il Nord, misero in pratica la strategia della "terra bruciata", distruggendo l'intero abitato con cannoneggiamenti, mine ed incendi. La popolazione, costretta all'evacuazione, dovette trovare rifugio nelle regioni vicine, tra stenti e dure sofferenze. Partecipava generosamente alla guerra partigiana e con dignità e coraggio affrontava, col ritorno alla pace, la difficile opera di ricostruzione morale e materiale del paese.»
— aprile - settembre 1944/San Godenzo (FI)[4]

Monumenti e luoghi di interesse[modifica | modifica sorgente]

  • La pieve di San Babila a San Bavello, che la tradizione popolare vuole edificata dalla contessa Matilde, è menzionata per la prima volta in una bolla papale nel 1103, con la quale viene confermata la sua appartenenza alla diocesi di Fiesole.
  • La chiesa di San Giorgio a Petrognano faceva parte della Montagna di San Gaudenzio, donata dal vescovo di Fiesole Jacopo il Bavaro al monastero di San Gaudenzio in Alpe, da lui fondato nel 1028.

Persone legate a San Godenzo[modifica | modifica sorgente]

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[5]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica sorgente]

Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2010 la popolazione straniera residente era di 105 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Romania Romania 32 2,54%

Albania Albania 26 2,07%

Geografia antropica[modifica | modifica sorgente]

Frazioni[modifica | modifica sorgente]

  • Casale
  • Castagneto
  • Cavallino
  • San Bavello

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Pronuncia: San Godènzo, IPA: [saŋ ɡoˈdɛnʦo]. Cfr., nel Dizionario d'ortografia e di pronunzia, [1].
  3. ^ Dato Istat all'1/1/2007.
  4. ^ http://www.quirinale.it/elementi/DettaglioOnorificenze.aspx?decorato=195662
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Toscana Portale Toscana: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Toscana