San Cassiano (Croazia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Cassiano
comune
(HR) Sukošan
San Cassiano – Veduta
Localizzazione
Stato Croazia Croazia
Regione Zadar County coat of arms.png Zaratina
Amministrazione
Sindaco Ante Martinac
Territorio
Coordinate 44°02′48.12″N 15°18′56.16″E / 44.0467°N 15.3156°E44.0467; 15.3156 (San Cassiano)Coordinate: 44°02′48.12″N 15°18′56.16″E / 44.0467°N 15.3156°E44.0467; 15.3156 (San Cassiano)
Abitanti 4 402[1] (2001)
Altre informazioni
Cod. postale 23206
Prefisso 023
Fuso orario UTC+1
Targa ZD
Cartografia
Mappa di localizzazione: Croazia
San Cassiano
Localizzazione del comune di San Cassiano nella regione zaratina
Localizzazione del comune di San Cassiano nella regione zaratina

San Cassiano[2][3][4] (in croato Sukošan) è un comune della Dalmazia nella regione zaratina. Al censimento del 2001 possedeva una popolazione di 4.402 abitanti.[1]

Località[modifica | modifica wikitesto]

Il comune di San Cassiano è suddiviso in 4 frazioni (naselja)[5], di seguito elencate. Tra parentesi il nome in lingua italiana, spesso desueto.

  • Debeljak
  • Glavica
  • Gorica (Gorizza[6][7])
  • Sukošan (San Cassiano), sede comunale

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Censimento 2001, comune di San Cassiano. URL consultato il 10-08-2009.
  2. ^ Dario Alberi, Dalmazia. Storia, arte, cultura, Lint Editoriale, Trebaseleghe (PD) 2008, pp. 556-557.
  3. ^ Andrea Marsanich, Traghetti fermi in Croazia. E strade chiuse, in Il Piccolo, 2 febbraio 2012.
  4. ^ indicazione bilingue San Cassiano, Sukošan nel comune di Zara, Zadar in: Gemeindelexikon, der im Reichsrate Vertretenen Königreiche und Länder. Bearbeit auf Grund der Ergebnisse der Volkszählung vom 31. Dezember 1900. Herausgegeben von der K.K. Statistischen Zentralkommission. XIV. Dalmatien. Wien 1908
  5. ^ Frazioni della Regione zaratina
  6. ^ Usporedno Talijansko-Hrvatsko nazivlje mjestat ("Tabella comparativa italiano/croato dei toponimi") pubblicata su Fontes (ISSN: 1330-6804, rivista scientifica croata edita dall'Archivio di Stato), giugno 2000.
  7. ^ [1]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]