Samy Naceri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Samy Naceri al Festival di Cannes 2011

Samy Naceri, nato Saïd Naceri (Parigi, 2 luglio 1961), è un attore e produttore cinematografico francese, noto soprattutto per aver interpretato il ruolo del tassista marsigliese Daniel Morales nella saga cinematografica di Taxxi (Taxxi, Taxxi 2, Taxxi 3 e Taxxi 4).

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nasce nel quarto arrondissement di Parigi il 2 luglio 1961 figlio di Djilali, un berbero algerino emigrato in Francia prima dell'indipendenza dell'Algeria, e di Jacqueline, una francese originaria della Normandia. Lascia la scuola all'età di 16 anni e negli anni successivi comincia a fare dei lavoretti. Ventenne Naceri si ferisce il viso in conseguenza di "uno scontro frontale con il parabrezza di una Renault 5 turbo, dopo una serata di baldoria"[1]. L'attore porta ancora questa cicatrice che lo segna dall'arcata sopraccigliare agli zigomi.

Per molti anni tenta il successo nel mondo del cinema, ma i suoi sforzi non sono ricompensati che per dei piccoli ruoli. È in questo periodo che decide di cambiare il suo nome da Saïd in Samy[2].

Thomas Gilou gli offre la sua prima vera chance nel ruolo di Nordine nel film Raï. Naceri impressiona la critica e vince due premi per l'interpretazione al Festival internazionale del film di Locarno e al Festival del film di Parigi.

La carriera di Naceri prende un impulso inaspettato dopo un incontro con il regista e produttore Luc Besson. I due si erano già incontrati in occasione delle riprese di Léon nel quale il giovane attore aveva il ruolo di un poliziotto nell'ultima scena del film. I loro cammini si incrociano di nuovo qualche anno dopo.

La consacrazione arriva con Taxxi (1998) nel ruolo di Daniel Morales, un tassista di Marsiglia appassionato di auto potenti e della velocità folle. Malgrado la critica, piuttosto tiepida, Taxxi ha un buon successo al botteghino con 8 milioni di ricavi. Il successo del primo episodio spinge il produttore a riproporre il personaggio del simpatico autista che, anche suo malgrado, si mette a servizio delle autorità: nascono così Taxxi 2 (2000), Taxxi 3 (2003) e Taxxi 4 (2007).

Nel 2006 l'attore ha ricevuto il premio per migliore interpretazione maschile al Festival di Cannes[3] per il film Days of Glory (Indigènes).

Nel 2008 appare nel video del rapper francese Tunisiano, Je porte plainte, mentre nel 2011 appare nel video di Kenza Farah, Sans jamais se plaindre .

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Eric Pelletier, Les dérapages de Samy Naceri, L'Express, n° 2606, giovedì 14 giugno 2001, p. 102.
  2. ^ Flora Sauvage, La star qui décolle, nell'Humanité hebdo; Médias Télévision, sabato 7 ottobre 2000, p. 28.
  3. ^ Fiche biografica su allocine.fr.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 88304019 LCCN: nr00006062