Samuele Bersani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Samuele Bersani
Un primo piano di Samuele Bersani
Un primo piano di Samuele Bersani
Nazionalità Italia Italia
Genere Musica d'autore
Pop
Periodo di attività 1991 – in attività
Album pubblicati 10
Studio 8
Raccolte 2

Samuele Bersani (Rimini, 1º ottobre 1970) è un cantautore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un'iniziale gavetta fatta di concorsi musicali e militanza in alcuni gruppi adolescenziali, Bersani viene notato da Lucio Dalla che nel 1991, durante il Cambio Tour, lo fa esibire in apertura di ogni concerto. In questo contesto Samuele propone il proprio brano Il mostro, incentrato sul tema dell'incomunicabilità e sulla storia di un mostro peloso a sei zampe, prima inseguito morbosamente da stampa e comunità scientifica e infine ucciso brutalmente.[1]

Il pezzo prelude al disco C'hanno preso tutto, che esce l'anno seguente. Il successo è immediato grazie ad una canzone molto orecchiabile dal titolo Chicco e Spillo che spopola nella stagione estiva. Nel 1995 esce Freak, il suo secondo album con cui conquista il consenso generale: oltre 150 000 copie vendute e 56 settimane consecutive nella top 100 FIMI/Nielsen; dello stesso disco fanno parte i brani Freak, Spaccacuore e Cosa vuoi da me. Nel 1996 scrive per Lucio Dalla il testo di Canzone, brano contenuto nell'album Canzoni rimasto in testa alle classifiche radiofoniche per ben 4 mesi. Il terzo album dell'artista è intitolato semplicemente con tre asterischi. Pubblicato nel 1997 e conosciuto come Samuele Bersani, il disco viene anticipato dal singolo Coccodrilli. L'album contiene Giudizi universali, uno dei brani più intensi ed emozionanti scritti da Samuele con il quale nel 1998 si aggiudica il Premio Lunezia come miglior testo letterario.

Gli anni 2000[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2000 Samuele Bersani partecipa al Festival di Sanremo, all'interno della categoria "Campioni" con la canzone Replay, la quale si classifica al 5º posto ed ottiene il Premio della critica 'Mia Martini'. Replay precede l'uscita dell'album L'oroscopo speciale che ottiene immediati consensi dalla critica e dal pubblico. A novembre dello stesso anno Samuele Bersani si ripresenterà a Sanremo, ma questa volta per ritirare uno dei premi più ambiti della musica d'autore, la Targa Tenco come miglior album dell'anno 2000. Le canzoni del suo album L'oroscopo speciale e alcuni estratti musicali di canzoni di album precedenti sono state usate come colonna sonora del film Chiedimi se sono felice, scritto e interpretato dal trio comico Aldo, Giovanni e Giacomo e proprio per lo stesso film incide la canzone Chiedimi se sono felice; tra le composizioni per il cinema, anche il brano Siamo gatti (1998) per la colonna sonora del film a cartoni animati Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare interpretata ma non scritta dal cantautore di Rimini. Nel 2002 Bersani pubblica la sua prima raccolta, intitolata Che vita! Il meglio di Samuele Bersani, comprendente 15 brani già conosciuti al pubblico più l'aggiunta di tre inediti: Milingo, Le mie parole e Che vita!, quest'ultima dalla quale l'album prende il nome, diventa subito una hit, portando l'antologia del cantautore romagnolo a superare i 150.000 dischi venduti.

Inoltre ha collaborato con altri artisti, soprattutto grandi nomi femminili della musica italiana come Mina con il brano In percentuale, (2002), Ornella Vanoni con il brano Isola (1998) di cui ha scritto il testo, e Fiorella Mannoia per la quale ha scritto il testo di Crazy Boy (1994).

Nel 2003 pubblica Caramella smog, l'album con il quale nel 2004 ha vinto due Targhe Tenco (migliore canzone con Cattiva e miglior disco dell'anno)[2][3]. All'interno del disco, questa volta molto ricercato anche dal punto di vista musicale, sono presenti importanti collaborazioni con Fabio Concato e Sergio Cammariere. Nel 2005 esce Seguendo Virgilio - dentro e fuori il Quartetto Cetra, omaggio a Virgilio Savona del Quartetto Cetra, album in cui vari artisti rivisitano alcuni brani di Savona. Tra questi anche Samuele Bersani con il brano Sette piccole streghe.

È del 2006 Lo scrutatore non votante, ironica e feroce invettiva in tempo di elezioni, anticipando l'uscita del nuovo cd L'aldiquà che dopo non molte settimane in classifica conquista il disco d'oro. A maggio pubblica il secondo singolo estratto, Lascia stare mentre a settembre esce il terzo singolo intitolato Sicuro precariato. Ultimo singolo pubblicato in radio estratto da questo album è Una delirante poesia.

Il 30 giugno dello stesso anno esce la raccolta Innocenti evasioni 2006, tributo a Lucio Battisti con canzoni interpretate da alcuni tra i maggiori cantanti italiani (Enrico Ruggeri, Nomadi, Raf e Litfiba con Piero Pelù). Nel disco Bersani canta il brano Il leone e la gallina. Il brano era già stato pubblicato nel 1994 nella raccolta Innocenti Evasioni 2.

Nel 2007 Samuele Bersani vince il Premio Amnesty Italia, assegnato dalla sezione italiana di Amnesty International e da Voci per la libertà - Una canzone per Amnesty, con la canzone Occhiali rotti, dedicata alla figura del reporter Enzo Baldoni, che ha pagato con la vita il suo coraggio e la sua determinazione.

L'11 gennaio 2009, in occasione dei dieci anni dalla scomparsa di Fabrizio De André, partecipa a Che tempo che fa, trasmissione di Fabio Fazio, interpretando la canzone Il bombarolo. Inoltre Samuele ha anche partecipato all'iniziativa Artisti Uniti per l'Abruzzo cantando una parte della canzone Domani 21/04.2009.

Il 24 luglio 2009, è stato pubblicato il singolo Ferragosto, che preannuncia l'uscita del nuovo album di inediti. Il 2 ottobre 2009 è uscito l'album Manifesto abusivo, settimo lavoro in studio del cantautore italiano, che mescola "dinamiche personali e sentimentali, con uno sguardo all'attualità e una sottile ironia".[4]

Anni 2010[modifica | modifica wikitesto]

Bersani partecipa al Concerto del Primo Maggio 2010 a Roma[5].

Il 25 settembre 2010 Samuele Bersani partecipa al festival musicale Woodstock 5 Stelle organizzato a Cesena da Beppe Grillo e trasmesso dal canale televisivo nazionale Play.me, che proprio con questa diretta aprì la neonata emittente[6].

Nel 2012 partecipa al Festival di Sanremo con il brano Un pallone[7] vincendo il Premio della critica 'Mia Martini'[8]. Nella terza serata della kermesse canora, dedicata alle canzoni italiane divenute celebri nel mondo, esegue una particolare versione di Romagna mia in coppia con l'artista serbo Goran Bregović. Contestualmente esce il suo disco Psyco - 20 anni di canzoni, una raccolta di brani precedenti con l'aggiunta di due inediti, tra cui quello portato lo stesso anno al festival.

Il 25 giugno 2012 partecipa all'iniziativa di solidarietà Concerto per l'Emilia, organizzato allo stadio Dall'Ara di Bologna per raccogliere fondi da destinare alle popolazioni colpite dai terremoti del 20 e 29 maggio 2012. Durante il concerto esegue Giudizi Universali e Chicco e Spillo. La diretta del concerto è stata trasmessa da Rai 1.

Il 4 luglio 2013 annuncia tramite la sua pagina Facebook[9] la pubblicazione del nuovo album, prevista per il 10 settembre. Il 21 luglio invece, sempre tramite la sua pagina Facebook, annuncia con un'immagine il titolo dell'album, ovvero Nuvola numero nove[10]. Il singolo di promozione dell'album viene pubblicato il 30 agosto ed è chiamato En e Xanax. Il 19 settembre 2013 Nuvola numero nove entra nella classifica Fimi degli album più venduti in Italia direttamente al primo posto.[11] I due singoli successivi sono Chiamami Napoleone e Ultima chance.

Il 20 agosto 2014 torna nella sua Romagna, precisamente a Riccione, per un concerto gratuito organizzato da Radio Deejay.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Samuele Bersani su Onda Rock
  2. ^ Premio Tenco, artisti in scena cantano Virgilio Savona in la Repubblica, 28 ottobre 2004. URL consultato il 24 luglio 2014.
    «Fra le Targhe Tenco, Samuele Bersani ha prevalso da trionfatore, aggiudicandosi ben due dei premi assegnati insieme al Club da un centinaio di critici musicali: quello per la miglior canzone (Cattiva) e quello per il migliore album (Caramella smog)».
  3. ^ Samuele Bersani Psyco Tour in Anfiteatro del Vittoriale, 3 agosto 2012. URL consultato il 24 luglio 2014.
    «Dopo un lungo lavoro di ricerca, nel 2003 pubblica il suo sesto disco, Caramella Smog, [...] lo porterà a vincere due targhe Tenco: miglior album dell'anno e miglior canzone con "Cattiva"».
  4. ^ Marco Villa, Manifesto Abusivo in RockIt, 2 novembre 2009. URL consultato il 24 luglio 2014.
  5. ^ Concertone del Primo Maggio in 700mila in piazza San Giovanni in la Repubblica, 2 maggio 2010. URL consultato il 24 luglio 2014.
  6. ^ Woodstock 5 stelle: il festival musicale di Beppe Grillo in diretta su Play.me in soundsblog.it, 22 settembre 2010. URL consultato l'11 febbraio 2013.
  7. ^ Alessio Moriggi, Sanremo 2012, ecco la lista dei big e dei duetti in Tag24, 15 gennaio 2012. URL consultato il 24 luglio 2014.
  8. ^ Sanremo 2012: Samuele Bersani vince il premio della critica su Rockol.it
  9. ^ "Ora è ufficiale anche per me, il disco nuovo uscirà il 10 settembre."
  10. ^ "Nuvola numero nove, il nuovo album di Samuele Bersani dal 10 settembre"
  11. ^ Classifica degli album più venduti in Italia: Samuele Bersani sbaraglia tutti radiomusik.it]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]


Discografia di Samuele Bersani
C'hanno preso tutto (1992) · Freak (1994) · Samuele Bersani (1997) · L'oroscopo speciale (2000) · Che vita! Il meglio di Samuele Bersani (2002)
Caramella smog (2003) · L'aldiquà (2006) · Manifesto abusivo (2009) · Psyco - 20 anni di canzoni (2012) · Nuvola numero nove (2013)