Samuel Barnett (attore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Samuel Barnett (25 aprile 1980) è un attore britannico. Ha recitato in teatro, per il cinema, la televisione e la radio ed ha ottenuto riconoscimenti per le proprie interpretazioni nelle versioni teatrale e cinematografica di Gli studenti di storia (The History Boys), diretto da Alan Bennett.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Barnett è cresciuto a Whitby nella contea del North Yorkshire, in Inghilterra. Ha iniziato a recitare in tenera età ed ha studiato recitazione presso la London Academy of Music and Dramatic Art (LAMDA).[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Barnett ha recitato nella rappresentazione originale a Londra della commedia teatrale Gli studenti di storia (titolo originale The History Boys) di Alan Bennett e, successivamente, nelle produzioni di Broadway (New York), Sydney, Wellington e Hong Kong oltre che nelle sue trasposizioni radiofonica e cinematografica[2][3][4][5]

Nel 2009 ha interpretato il personaggio del pittore John Everett Millais nella mini-serie televisiva Desperate Romantics della BBC e Joseph Severn nel film Bright Star.

Ha recitato nella tragedia Women Beware Women di Thomas Middleton, che è stata messa in scena dal 20 aprile al 4 luglio 2010 al National Theatre. Dal luglio del 2012, ha interpretato i personaggi di Sebastian nella commedia La dodicesima notte e della regina Elisabetta Woodville nel Riccardo III di Shakespeare, in una versione con cast tutto al maschile presso il Globe Theatre e con Mark Rylance nel ruolo del protagonista. La produzione si è spostata nel novembre del 2012 all'Apollo Theatre, nel West End,[6] e nel 2013, al Belasco Theatre di Broadway dove rimarrà fino al febbraio del 2014. A Broadway, Barnett interpreterà ancora Elizabeth Woodville nel Riccardo III e il personaggio di Viola in La dodicesima notte.[7]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Samuel Barnett, Fresh Face: Broadway.com Buzz. URL consultato il 18 ottobre 2006.
  2. ^ National Theatre : Productions : The History Boys 2004. URL consultato il 13 ottobre 2006.
  3. ^ The History Boys – Arts Reviews – Arts – Entertainment in The Sydney Morning Herald, 9 marzo 2006. URL consultato il 13 ottobre 2006.
  4. ^ John Smythe: theatre reviews: NZIAF-THE HISTORY BOYS: More is more. URL consultato il 14 ottobre 2006. [collegamento interrotto]
  5. ^ Genesis Foundation – Samuel Barnett (Class of 2001). URL consultato il 14 ottobre 2006.
  6. ^ Twelfth Night Overview.
  7. ^ Shakespeare on Broadway.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]