Samantha Mulder

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Samantha Mulder
Universo X-Files
Saga X-Files
Soprannome Sam
Autore Chris Carter
1ª app. in Ricomparsa
Ultima app. in La verità (prima parte)
Interpretato da
Specie umana
Sesso femminile
Data di nascita 21 novembre 1965
Parenti

Samantha Ann Mulder è un personaggio della serie televisiva X-Files.

Ruolo[modifica | modifica sorgente]

È la sorella dell'Agente Speciale dell'FBI Fox Mulder; i suoi genitori sono Bill Mulder e Teena Mulder. Nel corso della serie il suo personaggio viene interpretato da diverse attrici:

  • Vanessa Morley, nei primi episodi o nei ricordi quando la vediamo bambina (8 anni)
  • Megan Leitch nella versione adulta, quando si suppone sia lei o un suo clone.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Nel corso della storia l'evento traumatico che convinse Fox a perseguire il suo "credo" è correlato alla scomparsa della sorella: avvenuto nel novembre del 1973 quando il ragazzo (all'epoca aveva 12 anni) si convinse che Samantha veniva rapita dagli alieni nella propria casa a Martha's Vineyard. Durante la serie questo ricordo di Fox verrà messo a dura prova in quanto sembra che in realtà non siano stati gli extraterrestri a rapirla ma il governo americano e che il padre (e forse anche la madre) sapesse del rapimento.

Apparizioni[modifica | modifica sorgente]

Samantha Mulder è apparsa nei seguenti episodi:

Prima stagione

Seconda stagione

Quarta stagione

Quinta stagione

Settima stagione

Nona stagione