Samantha Mulder

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Samantha Mulder
Universo X-Files
Saga X-Files
Soprannome Sam
Autore Chris Carter
1ª app. in Ricomparsa
Ultima app. in La verità (prima parte)
Interpretato da * Vanessa Morley (bambina)
Specie umana
Sesso femminile
Data di nascita 21 novembre 1965
Parenti

Samantha Ann Mulder è un personaggio della serie televisiva X-Files.

Ruolo[modifica | modifica wikitesto]

È la sorella dell'Agente Speciale dell'FBI Fox Mulder; i suoi genitori sono Bill Mulder e Teena Mulder. Nel corso della serie il suo personaggio viene interpretato da diverse attrici:

  • Vanessa Morley, nei primi episodi o nei ricordi quando la vediamo bambina (8 anni)
  • Megan Leitch nella versione adulta, quando si suppone sia lei o un suo clone.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso della storia l'evento traumatico che convinse Fox a perseguire il suo "credo" è correlato alla scomparsa della sorella: avvenuto nel novembre del 1973 quando il ragazzo (all'epoca aveva 12 anni) si convinse che Samantha veniva rapita dagli alieni nella propria casa a Martha's Vineyard. Durante la serie questo ricordo di Fox verrà messo a dura prova in quanto sembra che in realtà non siano stati gli extraterrestri a rapirla ma il governo americano e che il padre (e forse anche la madre) sapesse del rapimento.

Apparizioni[modifica | modifica wikitesto]

Samantha Mulder è apparsa nei seguenti episodi:

Prima stagione

Seconda stagione

Quarta stagione

Quinta stagione

Settima stagione

Nona stagione

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione