Sam Johnston

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sam Johnston
Fotografia di {{{nome}}}
Nome Samuel A. Johnston
Ring name Satanic
Cannonball Callihan
Cannonball Sami
Sami Callihan
Solomon Crowe
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Nascita Bellefontaine
1º settembre 1987
Altezza 178 cm
Peso 91 kg
Allenatore Shark Boy
Les Thatcher
Cody Hawk
Debutto 2006
Federazione WWE
Progetto Wrestling

Sam Johnston (Bellefontaine, 1º settembre 1987) è un wrestler statunitense.

Attualmente è sotto contratto con la WWE.

È uno dei wrestler più famosi del circuito indipendente americano, avendo militato in varie federazioni quali la Heartland Wrestling Association (HWA), Pro Wrestling Guerrilla (PWG), EVOLVE, Ring of Honor (ROH) e Dragon Gate USA e Combat Zone Wrestling.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Heartland Wrestling Association[modifica | modifica sorgente]

Poco dopo il suo debutto, Callihan entra nella Heartland Wrestling Association, facendo parte della stable "The Crew", insieme a Jon Moxley, Dick Rick e Pepper Parks. Combatte spesso contro wrestler del calibro di Chad Collyer e Nigel McGuinness. Il 28 settembre 2008, prova a conquistare l'HWA Heavyweight Championship, ma non riesce a vincere il Triple Treath valido per il titolo contro Drake Younger e Jake Crist. Inizia una faida contro quest'ultimo, venendo eliminato il 26 novembre proprio da Crist nel Thanksgiving Eve Eight Man Tag Team Elimination Match. Dopo aver perso la faida, lascia la HWA.

Torna nel 2011, partecipando alla prima Heartland Cup, arrivando in finale proprio contro Jake Crist, perdendo l'incontro.

Insanity Pro Wrestling[modifica | modifica sorgente]

Callihan inizia a lottare nella Insanity Pro Wrestling nel 2006 come Cannonball Sami, per poi usare il suo ring name Sami Callihan. A IPW Reign Of The Insane 6th Anniversary Show, Callihan entra nell'IPW 2007 Super Junior Heavyweight tournament sconfiggendo Dustin Rayz, xOMGx e Louis Linaris per qualificarsi. Tuttavia, perderà subito al primo turno contro Diehard. Nel 2008, inizia una faida con Roc dopo un doppio schienamento controverso in un Fatal 4-Way che includeva anche Ricochet e Zema Ion. Calligan e Roc combatteranno stranamente anche in coppia, venendo forzati, perdendo tutti i loro incontri. A Heatstroke, i due si affrontano con lo Junior Heavyweight Championship in palio, match che finisce oltre il tempo limite. Poi lottano un Pure Rules Match, che finisce in No Contest. Callihan vince poi il titolo, battendo Roc in un Ladder Match a IPW Reign Of The Insane 7th Anniversary. Poi, alla IPW Super Junior Heavyweight Tournament, Callihan difende il titolo contro Q Skillz e CJ Otis e Justin Andrews in un Triple Treath Match, prima di perdere il titolo nella finale contro Aaron Williams. Durante il 2009 e il 2010, fa qualche apparizione sporadica in qualche match, battendo anche Kyle O'Reilly, wrestler della PWG. Combatte per l'IPW Heavyweight Championship in un Fatal 4-Way contro Jake Crist, Zack Sabre Jr. e AR Fox, che vince il titolo. Il 18 giugno 2011, sconfigge Jake Crist e conquista il vacante IPW World Heavyweight Championship. Durante una discussione con Davey Richards, viene assalito da tutto il roster della ROH, ma verrà salvato da Tarek the Legend e dagli Irish Airborne. Il 7 novembre 2011, perde il titolo contro Jake Crist in un Triple Treath Match che includeva anche BJ Whitmer.

Altre promotions[modifica | modifica sorgente]

L'11 novembre 2008, Callihan fa il suo debutto nella Ring of Honor, perdendo un Fatal 4-Way Match contro Go Shiozaki, Rhett Titus e Grizzly Redwood. Il 21 marzo, nei primi tapings della ROH, perde contro Kenny King.

Il 29 maggio 2009, Callihan debutta per la Pro Wrestling Syndicate, partecipando ad un altro Fatal 4-Way insieme a Xavier, Monsta Mack e il vincitore Trent Acid. Il 10 agosto 2010, prende parte al PWS Majestic Twelve Title Tournament, battendo Dan Maff al primo turno e Adam Cole e Bandido Jr. in un Triple Treath al secondo. Nella finale, sconfigge Danny Demanto, ma viene battuto da Devon Moore. Conquista il PWS Heavyweight Championship, sconfiggendo Devon Moore. Difenderà il titolo contro Colt Cabana, Jay Lethal e The Great Muta.

Il 1º maggio, fa il suo debutto anche per la Evolve, sconfiggendo Adam Cole. Il 23 luglio 2010, sconfigge anche Arik Cannon. Diventerà uno dei volti principali della federazione, affrontando Zack Sabre Jr., Brodue Lee, AR Fox, Bobby Fish e soprattutto Finlay, contro il quale perde a EVOLVE 9. Combatte anche un Feud contro AR Fox e diventerà noto per essere stato l'ultimo ad apparire nella storica arena della ECW, prima della sua chisura, attaccando Sabu. Evolve

Il 24 luglio 2010, fa il suo debutto anche per la Dragon Gate USA, perdendo contro Jimmy Jacobs. Forma un Tag Team con Arik Cannon, sconfiggendo Jon e Kory Chavis al loro debutto in coppia. Sconfiggono anche gli Open the Dream Gate Champions Masaaki Mochizuki e Susumu Yokosuka, senza però riuscire a vincere le cinture.

Combat Zone Wrestling[modifica | modifica sorgente]

Fa il suo debutto in CZW a Summer School il 14 giugno 2008. Vince subito la Chris Ca$h Battle Royal, andando anche a sconfiggere LuFisto a Cage of the Death X. A the Decade of Destruction - 10th Anniversary show il 14 febbraio, Callihan sconfigge Jon Dahmer, in un match che non lo avrebbe nemmeno dovuto vedere protagonista. In realtà, Callihan aveva appena avuto una lite con la dirigenza CZW riguardo ad un possibile match titolato. Gli era stato detto che se avesse sconfitto Dahmer, lo avrebbe ottenuto. Così, Sami attacca E.M.O. prima del suo ingresso in scena e prende il suo posto, battendo Dahmer e guadagnandosi un match per il titolo. La stessa sera, Callihan si presenta al CZW Ironman Champion Brian Damage, dopo che quest'ultimo aveva sostenuto un match di coppia, in compagnia di un arbitro, che sancisce subito il match titolato e Callihan conquista il titolo, che viene rinominato dal campione "New Horror Championship". Il 13 giugno 2009, perde però il titolo contro Egotistico Fantastico. Sfida poi nell'aprile 2010 Jon Moxley per il CZW World Heavyweight Championship, che non riuscirà a vincere. Nell'aprile 2011, tuttavia, vince il torneo Best of the Best XI.

WWE[modifica | modifica sorgente]

A fine maggio firma un contratto con la WWE e con il ring name di Solomon Crowe si aggrega al roster di NXT.

Nel Wrestling[modifica | modifica sorgente]

Mosse[modifica | modifica sorgente]
Soprannomi[modifica | modifica sorgente]
  • "The New Horror"
  • "The Callihan Death Machine"
Musiche d'ingresso[modifica | modifica sorgente]
  • "Plastic Monsters" by Mad Sin
  • "Space Dementia" by Muse
  • "Bad Things" by Wednesday 13

Titoli e Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Combat Zone Wrestling

Full Impact Pro

Insanity Pro Wrestling

  • IPW World Heavyweight Championship (1)
  • IPW Junior Heavyweight Championship (1)

International Wrestling Cartel

  • IWC Super Indy Championship (1)
  • Super Indy XI (2012)

Jersey All Pro Wrestling

Maryland Championship Wrestling

  • Shamrock Cup (2011)

NWA Force One Pro Wrestling

  • NWA Force 1 Heavyweight Championship (1)

Pro Wrestling Syndicate

  • PWS Heavyweight Championship (1)

Westside Xtreme wrestling

Pro Wrestling Illustrated

  • 52° nella classifica dei 500 migliori wrestler singoli su PWI 500 (2012)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]