Salvatore Ottolenghi (avvocato)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
sen. Salvatore Ottolenghi
Stemma del Regno d'Italia Parlamento del Regno d'Italia
Senato del Regno d'Italia
Salvatore Ottolenghi
Luogo nascita Asti
Data nascita 4 luglio 1831
Luogo morte Milano
Data morte 20 marzo 1895
Professione avvocato

Salvatore Ottolenghi (Asti, 4 luglio 1831Roma, 20 marzo 1895) è stato un avvocato e politico italiano.

Nato nel 1831 ad Asti, allora facente parte della provincia di Alessandria, diventò avvocato e in seguito fu eletto Senatore del Regno nel 1891. Coprì molte altre cariche pubbliche, tra cui quella di presidente della "Società nazionale di mutuo soccorso tra gli impiegati", in questo caso per ben 24 anni.

Alla sua morte, avvenuta nel 1895, lasciò una ricchissima collezione di testi legali, composta di 1335 volumi e 228 opuscoli. Alla morte della moglie, Fanny Finzi, nel maggio 1919, gli eredi donarono il tutto alla Biblioteca Nazionale Braidense, dove si trova tuttora.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Grand'Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Grand'Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]