Salvatore Giovanni Rinaldi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Salvatore Giovanni Rinaldi
vescovo della Chiesa cattolica
Foto rinaldi.JPG
Vescovo Rinaldi Stemma.JPG
Nos autem praedicamus christum crucifixum
Titolo Acerra
Incarichi attuali Vescovo emerito di Acerra
Nato 3 maggio 1937 a Cimitile
Ordinato presbitero 2 luglio 1961 dal vescovo Adolfo Binni
Consacrato vescovo 29 gennaio 2000 dal cardinale Michele Giordano

Salvatore Giovanni Rinaldi (Cimitile, 3 maggio 1937) è un vescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nasce a Cimitile, in provincia di Napoli e diocesi di Nola, il 3 maggio 1937. Dopo le elementari entra nel seminario minore di Nola, poi in quello maggiore di Salerno, poi alla facoltà teologica di Posillipo (Napoli) completando gli studi teologici.

È ordinato sacerdote il 2 luglio 1961. Perfeziona gli studi all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano con la laurea in lettere e filosofia.

Nella diocesi di appartenenza svolge numerosi incarichi, quali: prefetto al seminario, professore di filosofia al liceo vescovile e all'Istituto superiore di scienze religiose di Nola, padre spirituale dei seminaristi, professore di francese, assistente diocesano di A.C., parroco della chiesa di Santa Maria Stella di Nola.

Vicario generale della diocesi di Nola dal 1970 al 1983, poi parroco e primicerio della insigne chiesa collegiata di Santa Maria delle Grazie di Marigliano.

Il 7 dicembre 1999 è nominato vescovo della diocesi di Acerra.

Riceve l'ordinazione episcopale il 29 gennaio 2000 per l'imposizione delle mani del cardinale Michele Giordano, arcivescovo di Napoli (coconsacranti: arcivescovo-vescovo di Nola Beniamino Depalma, vescovo di Acerra Antonio Riboldi).

Il 14 ottobre 2001 riapre, dopo un lungo periodo di chiusura, il seminario ad Acerra; durante il suo episcopato, durato quasi quattordici anni, fioriscono dodici sacerdoti.

Dal 2002 al febbraio 2012 è delegato per l'Educazione, la Scuola e l'Università della Conferenza Episcopale Campana.

Il 18 settembre 2013 viene accolta la sua rinuncia al governo pastorale della diocesi per raggiunti limiti di età. Gli succede Antonio Di Donna, già vescovo ausiliare e vicario generale dell'arcidiocesi di Napoli, che prende possesso della diocesi il 10 novembre.

Genealogia episcopale[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Genealogia episcopale.
Predecessore Vescovo di Acerra Successore BishopCoA PioM.svg
Antonio Riboldi 7 dicembre 1999 - 18 settembre 2013 Antonio Di Donna