Salone internazionale dell'aeronautica e dello spazio di Parigi-Le Bourget

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Salone di Le Bourget 2007 - primo giorno
Salone di Le Bourget 2007 - primo giorno

Il Salone internazionale dell'aeronautica e dello spazio di Parigi-Le Bourget (in francese Salon international de l'aéronautique et de l'espace de Paris-Le Bourget), noto anche come Salone di Le Bourget, Paris Air Show, o con la sigla SIAE, è una delle manifestazioni internazionali più importanti di presentazione di materiali aeronautici e spaziali. Ha sede presso l'Aeroporto di Parigi-Le Bourget, a nord-est di Parigi e viene organizzato ogni due anni. Ricorre negli anni dispari e si alterna con il Salone aeronautico di Farnborough (Farnborough International Exhibition and Flying Display) in Inghilterra e il Salone aeronautico di Berlino (Internationale Luft- und Raumfahrtausstellung Berlin, ILA) in Germania che hanno luogo negli anni pari. Esiste anche un salone concorrente specificamente dedicato agli elicotteri che si tiene ogni anno negli Stati Uniti d'America, ma che non è legato ad una città in particolare.

Il salone di Le Bourget è organizzato dall'ente che riunisce le industrie francesi del settore (Groupement des Indalstries Françaises Aéronautiques et Spatiales - GIFAS) e il cui principale scopo è quello di presentare i prodotti aeronautici militari e civili ai potenziali acquirenti.

Il salone di Le Bourget è il principale appuntamento fieristico per l'industria aeronautica mondiale, seguito a breve distanza come importanza da Farnborough. Tradizionalmente, i costruttori utilizzano la vetrina dello show per annunciare alla stampa la acquisizione di alcuni importanti contratti. Partecipano al salone tutte le principali case costruttrici così come le forze armate di molti paesi.

L'esposizione prevede giornate riservate agli operatori professionisti del settore e durante il week end viene aperto al pubblico che giunge numeroso dall'area di Parigi e oltre. I produttori di velivoli presentano spesso i loro modelli più recenti e eseguono spettacolari dimostrazioni in volo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Presentazione dell'A380 nel 2005

La storia dell'esposizione di Parigi risale indietro alla prima decade del XX secolo. Nel 1908 venne creata una sezione del salone dell'auto di Parigi dedicata agli aerei e a partire dal 1909 si tenne una fiera aeronautica al Grand Palais di Parigi. Vennero tenuti altri quattro show prima della interruzione a causa della prima guerra mondiale. L'appuntamento riprese nel 1919 e dal 1924 assunse la cadenza biennale. Gli show furono interrotti di nuovo dalla seconda guerra mondiale per poi riprendere dal 1946. A partire dal 1949 è stata nuovamente adottata la periodicità biennale che ha portato alla regola attuale secondo la quale la manifestazione ha luogo negli anni dispari.

Gli show inizialmente tenuti al Grande Palais, affiancarono dal 1949 dimostrazioni in volo presso l'Aeroporto di Orly. Nel 1953 l'esposizione fu trasferita dal centro città all'aeroporto di Le Bourget.

Nella storia della manifestazione si sono succeduti diversi incidenti aeronautici, alcuni mortali. Il peggiore avvenne nel 1973, quando un Tupolev Tu-144 esplose in volo e precipitò durante l'esibizione, uccidendo i sei componenti dell'equipaggio e sette persone a terra, abitanti della vicina località di Goussainville.

Nomi e date[modifica | modifica wikitesto]

Il salone aeronautico non ha avuto sin dall'inizio la denominazione « Salon international de l'aéronautique et de l'espace de Paris-Le Bourget ». Le edizioni si sono susseguite con i seguenti titoli e date:

Data Nome dell'esposizione Incidenti / Avvenimenti importanti
dal 24 al 30 dicembre 1908 11eme Salon de l’Automobile
sezione « Réservée aux Choses de l’Air » (riservata agli articoli dell'aria)
dal 25 settembre
al 17 ottobre 1909
12eme Salon de l’Automobile
1ère Exposition Internationale de la Locomotion Aérienne
(con sede il Grand Palais a partire da questa edizione)
dal 15 ottobre
al 2 novembre 1910
2eme Exposition de la Locomotion Aérienne
dal 16 dicembre 1911
al 2 gennaio 1912
3eme Exposition de la Locomotion Aérienne
dal 26 ottobre
al 10 novembre 1912
4eme Exposition de la Locomotion Aérienne
dal 5 al 25 dicembre 1913 5eme Exposition de la Locomotion Aérienne
dal 19 dicembre 1919
al 4 gennaio 1920
6eme Exposition Internationale de la Locomotion Aérienne
dal 17 al 27 novembre 1921 7eme Salon de l’Aéronautique
dal 15 dicembre 1922
al 2 gennaio 1923
8eme Exposition Internationale de l’Aéronautique
dal 5 al 21 dicembre 1924 9eme Salon d’Aviation
dal 3 al 19 dicembre 1926 10eme Salon d’Aviation
dal 29 giugno
al 15 luglio 1928
11eme Salon d’Aviation
dal 12 novembre
al 14 dicembre 1930
12eme Salon d’Aviation
dal 18 novembre
al 14 dicembre 1932
13eme Salon d’Aviation
dal 16 novembre
al 4 dicembre 1934
14eme Salon d’Aviation et
4eme Esposizione della fotogrammetria
dal 13 al 29 novembre 1936 15eme Salon d’Aviation
dal 25 novembre
all'11 dicembre 1938
16eme Salon d’Aviation
dal 15 novembre
al 1º dicembre 1946
17eme Salon Internationale de l’Aviation
dal 26 aprile
al 15 maggio 1949
18eme Salon de l’Aéronautique
dal 15 giugno
al 1º luglio 1951
19eme Salon International de l’Aéronautique
dal 26 giugno
al 5 luglio 1953
20eme Salon International de l’Aéronautique
dal 10 al 19 giugno 1955 21eme Salon International de l’Aéronautique
dal 24 maggio
al 2 giugno 1957
22eme Salon International de l’Aéronautique
dal 12 al 21 giugno 1959 23eme Salon International de l’Aéronautique
dal 26 maggio
al 4 giugno 1961
24eme Salon International de l’Aéronautique
1er Salon de l’Espace
Convair B-58 Hustler (3 vittime)[1]
dal 7 al 16 giugno 1963 25eme Salon International de l’Aéronautique et de l’Espace Hawker Siddeley Harrier P.1127 (senza vittime)[1]
dall'11 al 21 giugno 1965 26eme Salon International de l’Aéronautique et de l’Espace Convair B-58-A Hustler (1 vittima - 2 feriti)[1]
Fiat G.91 (9 vittime)[1]
dal 26 maggio
al 4 giugno 1967
27eme Salon International de l’Aéronautique et de l’Espace Fouga Magister della Patrouille de France (1 vittima)[1]
dal 29 maggio
all'8 giugno 1969
28eme Salon International de l’Aéronautique et de l’Espace Arrivo del Concorde e del Boeing 747
dal 27 maggio
al 6 giugno 1971
29eme Salon International de l’Aéronautique et de l’Espace
dal 24 maggio
al 3 giugno 1973
30eme Salon International de l’Aéronautique et de l’Espace Tupolev Tu-144 (13 vittime - 28 feriti)[1]
Presentazione dell'Airbus A300 B
dal 30 maggio
al 3 giugno 1975
31eme Salon International de l’Aéronautique et de l’Espace
dal 2 al 12 giugno 1977 32eme Salon International de l’Aéronautique et de l’Espace Fairchild A-10-A (1 vittima)[1]
dal 9 al 17 giugno 1979 33eme Salon International de l’Aéronautique et de l’Espace Presentazione del razzo Ariane e del Mirage 2000
dal 5 al 17 giugno 1981 34eme Salon International de l’Aéronautique et de l’Espace Transall C-160 (nessuna vittima)[1]
Dewoitine D.520 (nessuna vittima)[1]
dal 27 maggio
al 5 giugno 1983
35eme Salon International de l’Aéronautique et de l’Espace Soko G-4 Super Galeb (nessuna vittima)[1]
dal 31 maggio
al 9 giugno 1985
36eme Salon International de l’Aéronautique et de l’Espace Dornier Seawings Seastar (nessuna vittima)[1]
dal 12 al 21 giugno 1987 37eme Salon International de l’Aéronautique et de l’Espace
dal 9 al 18 giugno 1989 38eme Salon International de l’Aéronautique et de l’Espace Mikoyan-Gurevich MiG-29 (nessuna vittima)[1]
dal 14 al 23 giugno 1991 39eme Salon International de l’Aéronautique et de l’Espace
dall'11 al 20 giugno 1993 40eme Salon International de l’Aéronautique et de l’Espace
dall'11 al 18 giugno 1995 41eme Salon International de l’Aéronautique et de l’Espace
1997 (data sconosciuta) 42eme Salon International de l’Aéronautique et de l’Espace
dal 13 al 20 giugno 1999 43eme Salon International de l’Aéronautique et de l’Espace Sukhoi Su-30 (nessuna vittima)[1]
dal 17 al 24 giugno 2001 44eme Salon International de l’Aéronautique et de l’Espace Presentazione del Rafale
dal 15 al 22 giugno 2003 45eme Salon International de l’Aéronautique et de l’Espace
dal 13 al 19 giugno 2005 46eme Salon International de l’Aéronautique et de l’Espace Presentazione dell'Airbus A380
dal 18 al 24 giugno 2007 47eme Salon International de l’Aéronautique et de l’Espace
dal 15 al 21 giugno 2009 48eme Salon International de l’Aéronautique et de l’Espace
dal 20 al 26 giugno 2011 49eme Salon International de l’Aéronautique et de l’Espace
dal 17 al 23 giugno 2013 50eme Salon International de l'Aéronautique et de l'Espace Ritorno dell'aviazione russa con in particolare la prima presentazione mondiale del Sukhoi Su-35

Il salone non si è sempre tenuto in estate. Agli inizi, con l'eccezione del 1928 (l' 11ma edizione), l'esposizione aveva luogo in inverno. L'estate venne scelta a partire dal 1949 (secondo salone dopo la guerra) in quanto stagione ottimale per consentire dimostrazioni in volo degli aeromobili esposti. La prima attività aerea si ebbe sul cielo dell'aeroporto di Orly e durò un solo giorno il 14 maggio. Nell'edizione seguente, il 19mo salone internazionale dell’aviazione, furono organizzate dimostrazioni in volo per 9 giorni (dal 22 giugno al 1º luglio).

La manifestazione aerea non è stata sempre organizzata ogni due anni. La decisione fu presa in occasione del salone del 1924 (la 9a edizione). La scelta di adottare gli anni dispari fu presa congiuntamente da Louis Breguet, presidente della Chambre syndicale des indalstries aéronautiques (CSIAé) e da André Granet, il commissario dal salone.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m sito web Thierry Davroux, Incidenti al Bourget Aerofan, 30 aprile 2000.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]