Salomone d'Ungheria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Salomone d'Ungheria

Salomone d'Ungheria (10531087) re d'Ungheria dal 1063 al 1074, trascorse la maggior parte del suo regno in conflitto con i cugini, Géza e Ladislao I.

Era figlio di Andrea I, re d'Ungheria e della di lui consorte Anastasia di Kiev.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Una disputa col fratello di Andrea, Béla I, portò Salomone a combattere contro il cognato, l'imperatore Enrico IV, fratello della moglie Giuditta Maria di Baviera. Dopo la morte di Béla I, avvenuta nel 1063, Salomone tornò al trono come monarca, mentre ai figli di Béla venivano concessi dei principati. Scoppiò presto una guerra civile ma il 14 marzo 1074, alla battaglia di Mogyoród, le armate del re vennero sconfitte definitivamente dall'esercito dei cugini e dei loro alleati, i Duchi di Polonia e di Boemia. La moglie Giuditta fuggì in Germania, mentre Salomone continuò le sue lotte per il trono ungherese. Nel 1077 egli accettò il governo del cugino Ladislao I, il quale lo ripagò con ampie proprietà terriere dopo la sua abdicazione formale avvenuta nel 1071. Nonostante questo, Salomone non abbandonò mai le proprie pretese e ben presto iniziò a complottare contro il cugino: i suoi piani vennero però scoperti e fu quindi imprigionato nella torre di Visegrád fino al 15 agosto 1083 quando, in occasione della canonizzazione di Stefano I, primo re d'Ungheria, Salomone venne rilasciato.

Dopo la scarcerazione Salomone si recò in Germania, dove tentò di ricongiungersi con la moglie, la quale però si rifiutò di riceverlo. Al termine di un lungo peregrinare, Salomone strinse un'alleanza con Kuteshk, capo di una tribù di Peceneghi stabilitasi nel vecchio Principato di Moldavia; tra il 1084 ed il 1085 Salomone ne sposò la figlia, risultando così colpevole di bigamia.

Salomone promise al nuovo suocero di cedergli parti del Regno d'Ungheria in cambio del suo appoggio militare; nel 1085, quindi condusse le truppe peceneghe in Ungheria, ma re Ladislao gli si oppose con successo. Due anni più tardi, nel 1087, Salomone prese parte alla campagna pecenega contro l'Impero bizantino e venne ucciso in una battaglia nei pressi di Adrianopoli, l'attuale Edirne.

Figli[modifica | modifica sorgente]

Salomone non ebbe figli dalle sue mogli, tuttavia alcune fonti[1][2] indicano come Salomone e Giuditta Maria avessero avuto una figlia, Sofia, che in seguito sposò il conte Poppo di Berg-Schelklingen.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Hungary Kings
  2. ^ genealogy.euweb.cz

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Nicola Asztalos, Alessandro Pethö, Storia dell'Ungheria, Milano, Genio, 1937

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore re d'Ungheria Successore Coat of arms of Hungary.png
Béla I 1063 - 1074 Géza I
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie