Salman bin 'Abd al-'Aziz Al Sa'ud

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Salmān bin ʿAbd al-ʿAzīz
Salmān bin ʿAbd al-ʿAzīz
Principe della Corona dell'Arabia Saudita
Vice Custode delle due Sante Moschee
Primo Vice Primo Ministro
Stemma
In carica dal 18 giugno 2012
Predecessore Nayef bin 'Abd al-'Aziz Al Sa'ud
Successore in carica
Nascita Riyad, 31 dicembre 1935
Dinastia Dinastia Saudita
Padre Abd al-Aziz dell'Arabia Saudita
Madre Hassa bint Ahmad al Sudairi
Consorte Sultana bint Turki al Sudairi
Figli Principe Fahd
Principe Ahmed
Principe Sultan
Principe ʿAbd al-ʿAzīz
Principe Fayṣal
Principessa Hussa
Religione musulmano
Salmān bin ʿAbd al-ʿAzīz Al Saʿūd

Ministro della Difesa
In carica
Inizio mandato dal 5 novembre 2011
Capo di Stato Abd Allah dell'Arabia Saudita
Predecessore Sultan ibn 'Abd al-'Aziz Al Sa'ud
Successore in carica

Governatore della Provincia di Riyāḍ
Durata mandato 25 febbraio 1963 –
5 novembre 2011
Capo di Stato Sa'ud dell'Arabia Saudita
Faysal dell'Arabia Saudita
Khalid dell'Arabia Saudita
Fahd dell'Arabia Saudita
Abd Allah dell'Arabia Saudita
Predecessore Badr bin Saud bin Abdulaziz
Successore Sattam bin Abdulaziz Al Saud

Salmān bin ʿAbd al-ʿAzīz Al Saʿūd, (arabo: سلمان بن عبدالعزيز آل سعود‎) (Riyad, 31 dicembre 1935), è un principe e politico saudita, membro della famiglia reale Al Saʿūd ed erede designato al trono.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Origini[modifica | modifica sorgente]

Il principe Salmān è il venticinquesimo figlio di re ʿAbd al-ʿAzīz (fondatore della casa reale saudita), sua madre è Hassa al-Sudayri.

Governatore di Riyad[modifica | modifica sorgente]

Salmān bin ʿAbd al-ʿAzīz è stato nominato governatore della provincia di Riyāḍ il 4 febbraio 1963. Il suo mandato durò quarantotto anni. Come governatore, ha contribuito allo sviluppo di Riyāḍ da una città di medie dimensioni in una grande metropoli urbana. Egli ha attratto turisti e investitori nel campo del turismo, progetti e investimenti stranieri nel suo paese. Predilige le relazioni geopolitiche ed economiche con l'Occidente.

È stato consigliato da giovani tecnocrati altamente qualificati reclutati nella King Saud University durante il suo governatorato. Nel gennaio 2011, ordinò l'azione contro i mendicanti di Riyad "che cercano di approfittare della generosità della gente". Tutti i mendicanti stranieri sono stati deportati e i mendicanti sauditi sono stati costretti a un programma di riabilitazione del Ministero degli Affari Sociali.

Ministro della Difesa[modifica | modifica sorgente]

È ministro della Difesa dell'Arabia Saudita dal 5 novembre 2011 e Principe della Corona dell'Arabia Saudita dal 18 giugno 2012, titolo assunto in seguito alla morte del suo predecessore Nayef bin 'Abd al-'Aziz Al Sa'ud che è stato principe ereditario per meno di otto mesi.

Salute[modifica | modifica sorgente]

Nell'agosto 2010, il principe Salman ha subito un intervento chirurgico alla colonna vertebrale negli Stati Uniti ed è rimasto fuori del regno per il recupero.[1] Ha anche avuto un ictus e nonostante la fisioterapia, il braccio sinistro non funziona come il destro.[2] Dopo la sua nomina a principe ereditario vari analisti tra cui Simon Henderson sostengono che egli è affetto da demenza.[3]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Prince Salman bin Abdulaziz undergone successful surgery, Royal Court statement says in Gulf in the Media, 17 agosto 2010. URL consultato il 26 maggio 2012.
  2. ^ Simon Henderson, The Man Who Would Be King in Foreign Policy, 10 aprile 2012. URL consultato il 12 aprile 2012.
  3. ^ Simon Henderson, To Stop Iran, Get a New Saudi King in The Atlantic, 10 gennaio 2013. URL consultato il 19 aprile 2013.

Controllo di autorità VIAF: 250653000 LCCN: no2012079178