Salim Tuama

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Salim Tuama
Dati biografici
Nome ebraico: סלים טועמה
arabo: سليم طعمه
Nazionalità Israele Israele
Altezza 179 cm
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo ala sinistra
Squadra Hapoel Tel Aviv Hapoel Tel Aviv
Carriera
Giovanili
1995-1997 Gadna Yehuda
Squadre di club1
1998-2003 Hapoel Tel Aviv Hapoel Tel Aviv 148 (27)
2003-2004 Macc. Petah Tiqwa Macc. Petah Tiqwa 28 (5)
2004 Kayserispor Kayserispor 5 (0)
2005-2006 Macc. Petah Tiqwa Macc. Petah Tiqwa 31 (4)
2006-2007 Hapoel Tel Aviv Hapoel Tel Aviv 29 (8)
2007-2009 Standard Liegi Standard Liegi 30 (5)
2009-2010 Larissa Larissa 23 (2)
2010- Hapoel Tel Aviv Hapoel Tel Aviv 25 (4)
Nazionale
1999-2000
2005-
Israele Israele U-21
Israele Israele
10 (1)
12 (1)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Salim Tuama, ebraico: סלים טועמה ; arabo: سليم طعمه - traslitterato talvolta in Toama - (Lod, 9 agosto 1979), è un calciatore israeliano, ala sinistra dell'Hapoel Tel Aviv.

È un cittadino arabo di Israele.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Ha sempre vissuto nella città di Lod, ma a causa delle misere condizioni dei campi da calcio inizia la sua carriera nel Gadna Yehuda.

Nel 1998 viene ingaggiato dall'Hapoel Tel Aviv, squadra che aveva vinto l'ultima Coppa d'Israele nel 1983: nella stagione 1998-1999 la squadra dell'omonimo distretto conquista la coppa, replicando la stagione seguente, nella quale conquista anche il campionato.

Ricopre un ruolo importante nella stagione 2001/2002, quando l'Hapoel raggiunge per la prima volta nella sua storia i quarti di finale di Coppa UEFA: è il Milan ad eliminare la squadra israeliana.

Dopo che l'allenatore che l'aveva scoperto, Dror Kashtan, decise di prendersi un periodo sabbatico lasciando il calcio attivo, Tuama venne ceduto al meno blasonato Maccabi Petah Tiqwa, con cui tuttavia vince la coppa di Lega israeliana, la Toto Cup. In seguito ad una negativa parentesi coi turchi del Kayserispor, torna al Maccabi per terminare la stagione 2003/2004, che va oltre ogni aspettativa portandoli al 2º posto, staccando in tal modo un biglietto per la Coppa UEFA.

L'annata successiva, nonostante una buona partenza nelle fasi iniziali della 2ª competizione europea per importanza, non si rivela come la precedente e spinge Salim Tuama a ritornare all'Hapoel Tel Aviv: 29 presenze e 8 reti nella sua ultima stagione nella Ligat ha'Al, prima del passaggio in Belgio, nello Standard Liegi. Qui, dal 2007 al 2009, oltre a diverse apparizioni in Coppa UEFA e Champions League, colleziona 30 presenze e 5 goal, con due titoli nazionali.

Nella fase iniziale del calciomercato estivo 2009, il Larissa annuncia di aver raggiunto l'accordo con giocatore e club di appartenenza per il suo passaggio in Grecia.[1]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Salim Tuama conta 10 presenze ed una rete nella nazionale israeliana Under-21, mentre ha collezionato 12 presenze ed una rete nella nazionale maggiore.

Goal internazionali[modifica | modifica sorgente]

# Data Luogo Avversario Goal del Risultato Competizione
1. 11.10.08 Stadio Josey Barthel, Lussemburgo Lussemburgo 3-1 3-1 Qualificazioni Mondiali 2010

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Hapoel Tel Aviv: 1999-2000
Hapoel Tel Aviv: 1998-1999, 1999-2000, 2010-11, 2011-12
Hapoel Tel Aviv: 2001-2002
Maccabi Petah Tiqwa: 2003-2004
Standard Liegi: 2007-2008, 20082009
Standard Liegi: 2008

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ UFFICIALE: Larissa, arriva Toama, TuttoMercatoWeb.com, 03.07.09. URL consultato il 04.07.09.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Salim Tuama in national-football-teams.com, National Football Teams.