Salem Al Fakir

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Salem Al Fakir
Salem Al Fakir in concerto nel 2007
Salem Al Fakir in concerto nel 2007
Nazionalità Svezia Svezia
Genere Alternative rock[1]
Musica d'autore[1]
Pop soul[1]
Pop rock[1]
Periodo di attività 1993 – in attività
Strumento voce, chitarra, basso, batteria, tastiera, xilofono, violino
Etichetta Virgin Records/EMI
Album pubblicati 3
Studio 3

Salem Al Fakir (Stoccolma, 27 ottobre 1981) è un cantautore, polistrumentista e compositore svedese di origini siriane.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Primo di quattro figli, Salem Al Fakir nasce da madre svedese e padre siriano[1]. Studia alla Södra Latin School, dove impara a suonare violino e piano. Comincia a suonare professionalmente già dall'età di 12 anni, quando gira la Russia in concerto suonando il violino[1]. Nel 2007 pubblica per la EMI il suo primo album, This Is Who I Am, che debutta alla prima posizione delle classifiche svedesi e ottiene dopo poche settimane il disco d'oro per le oltre 20.000 copie vendute[1]. Seguono Astronaut (2009) e Ignore This (2010), anch'esso di notevole successo[2].

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Anno Titolo Classifica
(SVE)[2]
2007 This Is Who I Am 1
2009 Astronaut 7
2010 Ignore This 1

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Anno Titolo Classifica
(SVE)[3]
2006 Dream Girl 25
Good Song 36
2008 It's True 42
This Is Who I Am 43
It's Only You, Part II 41
2010 Keep on Walking 3
4 O'clock 49
Split My Personality
2011 I'm So Happy (feat. Josephine Bornebusch)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g (EN) Salem Al Fakir in Allmusic, All Media Network. URL consultato il 9 giugno 2013.
  2. ^ a b (EN) Salem Al Fakir - Music Charts, aCharts.us. URL consultato il 10 giugno 2013.
  3. ^ Salem Al Fakir - Keep on Walking, Swedishcharts.com. URL consultato il 10 giugno 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]