Salarias fasciatus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Salarias fasciatus
Algae blenny.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa Bilateria
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Osteichthyes
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Sottordine Blennioidei
Famiglia Blenniidae
Genere Salarias
Specie S. fasciatus
Nomenclatura binomiale
Salarias fasciatus
Bloch, 1786
Sinonimi

Blennius fasciatus Bloch, 1786
Salarias quadripennis Cuvier, 1816

Salarias fasciatus è una specie di pesce bentonico appartenente alla famiglia Blenniidae.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

La Specie è diffusa negli oceani Indiano e Pacifico dal Mar Rosso alle Samoa. È molto comune nella Grande Barriera Corallina.

Il suo habitat è di barriera corallina e di laguna ma può essere trovato anche in zone di estuario, comunque sempre in acque basse.

Acquariofilia[modifica | modifica sorgente]

Questa specie ha una discreta popolarità in campo acquaristico, grazie alla sua robustezza e attitudine alla vita in cattività. Le esigenze di nuoto sono assai basse per un pesce di questa misura (e con un tale fabbisogno alimentare di alghe) e ciò lo rende l'erbivoro di prima scelta per tutte quelle vasche troppo piccole in volume per ospitare acanturidi o altri erbivori caratterizzati solitamente da esigenze di nuoto più elevate.

Di indole pacifica verso le altre specie, mantiene comunque una certa territorialità e denota forte aggressività verso altri blennidi se inserito in sistemi di volume insufficente.

Per quanto non indispensabile l'allestimento di un fondo sabbioso favorisce S. Fasciatus, il quale è solito stazionare anche per lunghi periodi sul fondo o scavare piccole buche.

Sono riportati diversi casi di salto fuori dalla vasca da parte di questa specie, è consigliabile oltre che l'utilizzo di una luce lunare anche (e in particolar modo durante i primi giorni di permanenza in vasca) l'allestimento di una protezione negli acquari aperti, almeno nelle ore notturne.

Può deperire in caso di assenza di alghe in vasca, la sua alimentazione può essere integrata con alghe nori, come pure con mangime congelato e spirulina.[senza fonte]

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

La sua alimentazione è principalmente composta da alghe verdi. Si nutre inoltre di detriti e di piccoli invertebrati che raschia via dalle stesse.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci