Salamina in Cipro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Salamina in Cipro
Salamis Ruins 4.jpg
Nome originale Σαλαμίς
Cronologia
Fondazione XI secolo a.C.
Amministrazione
Territorio controllato Intera Cipro all'epoca di Evagora
Dipendente da Assiri (XI-VII secolo a.C.)
Impero achemenide (...-411? a.C.)
Indipendente (411?-311 a.C.)
Impero tolemaico (311-306 a.C.)
Regno di Macedonia (306-150 c/a a.C.)
Repubblica romana (150 ca a.C.-IV secolo d.C.)
Territorio e popolazione
Lingua Dialetto cipriota
Localizzazione
Stato attuale Cipro Cipro
Località Famagosta (distante 6 km)
Coordinate 35°11′N 33°54′E / 35.183333°N 33.9°E35.183333; 33.9Coordinate: 35°11′N 33°54′E / 35.183333°N 33.9°E35.183333; 33.9
Cartografia
Mappa di localizzazione: Cipro
Salamina in Cipro

Salamina in Cipro era un'antica polis sulla costa orientale di Cipro, alla foce del fiume Pedio (Pedieos), 6 km a nord della moderna Famagosta.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le più antiche testimonianze archeologiche datano all XI secolo a.C. (Tarda Età del Bronzo III). La presenza di minerale di rame rendeva Cipro uno snodo essenziale nella rete dei primi traffici commerciali, e l'isola fu una fonte da cui si irradiarono sul continente greco i tratti culturali tipici del Periodo orientalizzante, secondo l'ipotesi avanzata da Walter Burkert nel 1992. Le sepolture infantile in giare canaanite rivelano una presenza fenicia, a cui è attribuito un porto e una necropoli. La città è menzionata in iscrizioni assire come uno dei regni di Iadnana (Cipro)[1]. Nell'877 a.C. un esercito assiro raggiunse per la prima volta il Mar Mediterraneo. Nel 708 a.C. i re delle città di Cipro rendevano omaggio a Sargon II di Assiria (Burkert). Le prime monete vennero coniate nel VI secolo a.C., ispirandosi a prototipi persiani.

Cipro era sotto il controllo degli Assiri a quest'epoca ma le città stato godevano di una certa autonomia fintantoché pagavano il loro tributo al re assiro. Questo permetteva ai re delle singole città di accumulare benessere e potere. Alcuni costumi funerari osservati nelle "tombe regali" di Salamina si collegano direttamente ai riti omerici, come il sacrificio di cavalli in onore del defunto e l'offerta di giare di olio d'oliva. Alcuni studiosi hanno interpretato questo fenomeno come il risultato dell'influenza dell'epica omerica a Cipro. Molti degli oggetti dei corredi funerari provengono dal Levante o dall'Egitto.

Distrutta da un terremoto attorno al 340, la città fu ricostruita e chiamata Costanza (Constantia) in onore dell'imperatore Costanzo II; infine fu definitivamente distrutta nel 647 dagli Arabi.

Scavi archeologici[modifica | modifica wikitesto]

Teatro di Salamina in Cipro

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ S. Parpola, Neo-Assyrian Toponyms (1970), segnalata da Burkert (1992:13 n17), che cita come esempio un'iscrizione che menziona sia Iadnana che Iawan ("Ionia") "e le tiene distinte". I Greci di Cipro non si sono mai definiti "Ioni".

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]