Salamandridae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Salamandridae
Salamandra salamandra (Marek Szczepanek).jpg
Salamandra salamandra
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Gnathostomata
Classe Amphibia
Sottoclasse Lissamphibia
Ordine Urodela
Famiglia Salamandridae
Goldfuss, 1820
Sottofamiglie

Le Salamandre (Salamandridae Goldfuss, 1820) sono una famiglia di anfibi urodeli con corpi umidi, le zampe corte e lunga coda.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questa famiglia, molto ben rappresentata in Europa e Asia, è presente anche nell'America Settentrionale (Notophthalmus spp. Taricha spp.) ed in Nord Africa (Salamandra spp. e Pleurodeles spp.).

Nel Nuovo Mondo mancano forme simili alle salamandre terrestri, la cui nicchia ecologica viene qui occupata dagli urodeli della famiglia degli Ambystomatidae.

Queste sono quasi sempre acquatiche nella prima parte della loro vita, come lo sono i tritoni europei, ai quali sono sistematicamente molto vicini.

Quanto a comportamento e ad habitat, i Salamandridi nord americani non sono dissimili dai “cugini” europei, anche se accettano spesso condizioni climatiche più difficili; il loro areale si estende infatti anche alle zone più calde e aride, nelle quali però i tritoni cercano di abitare gli ambienti maggiormente dotati di umidità.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia Salamandridae comprende oltre un centinaio di specie raggruppate in 3 sottofamiglie e 22 generi:[1]

Specie presenti in Italia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Anfibi in Italia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Frost D.R. et al., Salamandridae Goldfuss, 1820 in Amphibian Species of the World: an Online Reference. Version 6.0, New York, American Museum of Natural History, 2014. URL consultato il 4 ottobre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

anfibi Portale Anfibi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anfibi