Saizeriya

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Saizeriya (サイゼリヤ)
Stato Giappone Giappone
Fondazione 1973
Fondata da Yasuhiko Shōgaki
Gruppo Saizeriya Co. Ltd.
Settore Alimentare
Prodotti cucina italiana
Sito web www.saizeriya.co.jp

Saizeriya (サイゼリヤ) è una catena giapponese di cucina italiana in stile “family-restaurant” . E’ controllata da Saizeriya Co. Ltd. (株式会社サイゼリヤ Kabushiki-kaisha Saizeriya)

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Mentre studiava alla Tokyo University of Science, l’attuale presidente della compagnia Yasuhiko Shōgaki, lavorava part time nella zona di Ichikawa per una catena di ristoranti che aveva un menu occidentale e si chiamava Saizeriya. Il manger riconobbe subito le doti di Shōgaki che, giunto all’ultimo anno di università, ereditò il locale trasformandolo in un ristorante italiano. Tuttavia, dopo la conversione, i clienti diminuirono. Shogaki decise allora di abbassare i prezzi del 70%. Le vendite andarono così bene e le file al di fuori del ristorante furono così lunghe che Shogaki decise di aprire un altro ristorante. Nel 1973 Shōgaki fondò la kabushiki kaisha Marianu (マリアーヌ) sempre nella zona di Ichikawa. Da allora la compagnia iniziò ad espandersi in tutto il Giappone, pur mantenendo il suo quartier generale nella prefettura di Chiba. Nel 1987 la compagnia modificò il nome in Mariano (マリアーノ). Nel 1992 il nome fu modificato ulteriormente e divenne Saizeriya. La catena di ristoranti economici è cresciuta considerevolmente negli ultimi anni, superando i 750 locali in Giappone ed espandendosi all'estero [1].

A partire dal 24 agosto 2005, la compagnia si è inserita nel settore fast food con la catena "Eat Run" (イートラン).

Nell’ottobre del 2006 la compagnia annunciò di aver conseguito il miglior risultato degli ultimi otto anni, con un aumento del 3% delle vendite, del 2.1% di clientela e dello 0.8% dei consumi pro capite. In tal modo la società confermava di essere riuscita a coprire i costi dovuti alla sua espansione nonché a migliorare la qualità dei menu [2].

Cronologia[modifica | modifica wikitesto]

  • Aprile 1968 - Yasuhiko Shōgaki rileva Saizeriya
  • Maggio 1973 – Viene fondata la società Maria-nu
  • Dicembre 1977 – Apertura dei primi ristoranti
  • Aprile 1981 – Apertura dei ristoranti nei centri commerciali (per es. LaLaPort)
  • Maggio 1983 – La compagnia si sposta a Ishikawa, Chiba
  • Marzo 1987 – Apertura dei ristoranti presso le stazioni ferroviarie (per es. Shapo)
  • Aprile 1987 – La compagnia cambia nome diventando Maria-no
  • Ottobre 1987 – Introduzione di un sistema "Order Entry”
  • Settembre 1989 – Apertura dei ristoranti in prossimità delle strade suburbane Start (per es. Mito Kaidō)
  • Ottobre 1991 – La compagnia si sposta a Funabashi, Chiba
  • Settembre 1992 – La compagnia cambia nome diventando Saizeriya
  • Luglio 1994 – Apertura del centesimo ristorante ad Enoshima
  • Ottobre 1997 – Costruzione di una fabbrica e trasloco della compagnia nella zona di Yoshikawa, Saitama
  • Aprile 1998 – Registrazione della compagnia nel mercato degli stock JASDAQ Securities Exchange
  • Ottobre 2001 – Apertura del cinquecentesimo ristorante nella zona di Kyōnan, Yamanashi
  • Dicembre 2003 – Apertura a Shanghai del primo negozio al di fuori del Giappone
  • Agosto 2005 – Inaugurazione ed apertura del primo fast food "Eat Run”
  • Novembre 2005 – Apertura a Saitama di "Spa-Q" e "TacoQ"
  • Aprile 2007 - "Saizeriya Express", un uovo ristorante economico in cui si servono principalmente spaghetti apre presso Green Walk, Hachioji, Tokyo
  • Dicembre 2007 – Apertura di un ristorante in Guangzhou, Cina
  • Ottobre 2010 - Saizeriya Italian Restaurant (薩莉亞意式餐廳) apre presso North Point, Hong Kong
  • 2010 – Apertura di 6 ristoranti a Pechino, Cina

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

I locali di Saizeriya sono caratterizzati dai colori della bandiera italiana, e sulle pareti vengono esposte immagini che rimandano all’Italia. Tuttavia nel menu sono presenti anche piatti non prettamente italiani e piatti italiani giapponesizzati. I piatti di Saizeriya sono stati giudicati da alcuni italiani in un programma televisivo giapponese(2007)[3].

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

Nell'ottobre del 2008 la catena di ristoranti finì sulle pagine dei giornali giapponesi per aver servito pizza contaminata alla melamina, la base della pizza proveniva dalla Cina. La compagnia decise di rimborsare il costo della pizza ai propri clienti, indipendentemente dalla presentazione di uno scontrino.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ がっちりマンデー!!」(TBS系列)19 aprile, 2008
  2. ^ サイゼリヤ、1000店へ足場固め‐既存店、前期8年ぶり増収 - 日経流通新聞25, ottobre, 2006)
  3. ^ Saizeriya Ranking by Italians http://www.youtube.com/watch?v=BiZw5C2TX3M
  4. ^ Melamine-tainted dough spurs Saizeriya to give pizza refunds, Japan Times, 22 ottobre, 2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina