Saint Seiya: The Lost Canvas - Meiō Shinwa (anime)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Seinto Seiya Za Rosuto Kyanbasu Meiō shinwa
OAV
Ade contro Tenma e Atena
Ade contro Tenma e Atena
Titolo orig. 聖闘士星矢 THE LOST CANVAS 冥王神話
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autori
Regia Osamu Nabeshima
Soggetto Shiori Teshirogi
Disegni Yasuhiro Moriki
Sceneggiatura Yoshiyuki Suga
Character design Yuko Iwasa
Studio TMS Entertainment
Musiche Kaoru Wada
1ª edizione 24 giugno 2009 – 20 luglio 2011
Episodi 26 (completa)
Censura no
Reti it. Youtube[1] (Yamato Animation, sottotitolato),
Man-Ga (annunciato)
Censura it. no
Doppiaggio orig.
  • direttore
  • assistente
Target shōnen
Generi fantastico, avventura
Temi combattimenti, amicizia
Cronologia
  1. I Cavalieri dello zodiaco - Saint Seiya - Hades
  2. Seinto Seiya Za Rosuto Kyanbasu Meiō shinwa
  3. Saint Seiya Ω

Saint Seiya The Lost Canvas Meiō shinwa (聖闘士星矢 THE LOST CANVAS 冥王神話 Seinto Seiya Za Rosuto Kyanbasu Meiō shinwa?) è una serie OAV tratta dal manga di Shiori Teshirogi, spin-off della storia originale di Masami Kurumada I Cavalieri dello zodiaco. La storia tratta della guerra tra Hades e Atena combattuta nel XVIII secolo.

La produzione, per la prima volta nella storia animata de I cavalieri dello zodiaco, abbandona gli studi della Toei Animation per essere affidata a TMS Entertainment. Sono state realizzate due stagioni di tredici OAV ciascuna, per un totale di 26 episodi distribuiti in formato DVD e Blu-ray. La serie copre l'arco narrativo corrispondente ai primi 11 volumi del manga (i primi 23 volumi dell'edizione Italiana Panini Comics), ossia fino alla salita di Ade lungo la scala che conduce alla Tela Perduta.

Nel 2013 la casa di produzione ha fatto sapere attraverso twitter che non ha notizie da dare in merito al proseguimento[2]

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Personaggi de I Cavalieri dello zodiaco - The Lost Canvas - Il mito di Ade.

Doppiatori[modifica | modifica sorgente]

Personaggi Voce giapponese
Narratore[3] Shigeru Chiba
Sasha/Athena Aya Hirano
Pegasus no Tenma Tetsuya Kakihara
Aron/Hades Hiro Shimono
Unicorn no Yato Atsushi Abe
Yuzuriha Sanae Kobayashi
Libra no Dohko Kenta Miyake
Aries no Shion Shinichiro Miki
Sage Pope Toshihiko Seki
Taurus no Aldebaran Tomokazu Sugita
Cancer no Manigoldo Daisuke Ono
Asmita no Virgo Akira Ishida
Sagittarius no Sisyphus Hirofumi Nojima
Cerberus no Saint Taketoshi Kawano
Pandora Nana Mizuki
Hypnos Tomohiro Tsuboi
Thanatos Shinji Kawada
Bennou no Kagaho Jun Fukuyama
Lycaon no Flegias Masayuki Katō
Griffon no Minos Takahiro Sakurai
Cat Sith no Chesir Souichiro Hoshi
Mandrake no Fyodor Kentarou Itou
Byaku Wataru Hatano
Worm no Raimi Atsushi Imaruoka
Deep no Niobe Takashi Matsuyama
Edward Yasuyuki Kase
Stand Tomoyuki Shimura
Behemoth no Violate Takako Honda
Dullahan no Cube Norihisa Mori
Bat Wimber Tōru Nara
Saro Yuutaro Motoshiro
Selinsa Arisa Ogasawara
Agasha Kana Asumi
Atla Motoko Kumai
Veronica Koyasu Takehito
El Cid del Capricorno Kazuya Nakai
Athena del 1500 Maaya Sakamoto
Hades del 1500 Yuuya Uchida

Cambiamenti di stile[modifica | modifica sorgente]

Essendo un anime prodotto dalla TMS Entertainment e non dalla Toei Animation, nella serie anime di Lost Canvas i totem delle armature sono state ridisegnati in maniera un po' differente dall'anime classico, in modo da non violarne il copyright della Toei, è ciò diventa un evidente contraddizione tra le due serie, in quanto le armature dovrebbero essere uguali e non differenti. Le armature dei Cavalieri, ad esempio, sono state mantenute monocromatiche come appaiono nelle copertine dei manga e quelle degli Specter di Ade sono di colore blu-nero, mentre nell'anime classico vi erano Surplici anche verde scuro o rossicce con varietà di sfumature(come tutte le altre armature le quali presentavano varie sfumature di colore a differenza di Lost Canvas). Anche l'Armatura di Atena è diversa: se nella serie di Hades era di colore argento con decorazioni dorate e rosate, in questa serie è dorata con decorazioni argentee.
Nei settei delle armature rilasciate nei libretti all'interno dei DVD si può vedere, inoltre, come i totem delle Armature d'Oro siano chiaramente diversi dalla controparti classiche[4]. Altra contraddizione/incongruenza è che anche alcuni luoghi sono disegnati differentemente rispetto alla serie classica e allo stesso manga di Lost Canvas, come il Santuario più fortificato o il paesino di Tenma e Aron, ecc.

Differenze fra anime e manga[modifica | modifica sorgente]

Prima serie[modifica | modifica sorgente]

  • Nel manga Aron e Sasha portano al collo delle croci cristiane, nell'anime sostituite da ciondoli. Una simile modifica (effettuata precedentemente anche per gli OVA del capitolo Elysion della serie di Hades) è stata fatta anche per Hypnos, dove la sua stella di David è stata sostituita con un pentacolo.
  • Il manga inizia con Tenma che incontra Aron (appena diventato Ade) che attacca la città dove sono cresciuti, facendo poi partire un flashback che spiega come Tenma partì per il Santuario e Aron ricevette il ciondolo a forma di stella da Pandora. L'anime invece comincia direttamente con l'incontro tra Pandora e Aron e la partenza di Tenma per la Grecia.
  • Nel manga (cap. 1) quando al collo di Aron appare il ciondolo che lo lega ad Ade, la croce che il ragazzo portava al collo cade per terra. Nell'anime (OVA 1) è il ciondolo rotondo che il ragazzo portava precedentemente a trasformarsi in quello di Ade.
  • Nella versione animata sono state inserite alcune scene (come il primo incontro di Yato e Tenma, la missione dei Cavalieri d'Argento in Italia o il flashback degli allievi di Hasgard), mentre altre sono state allungate (combattimento fra Yato e Stand) o leggermente modificate (Dohko che aspetta Tenma fuori dalla chiesa, anziché dentro). Altre ancora, pur presenti nella versione a fumetti (come il discorso fra Dohko e Tenma dopo l'investitura di quest'ultimo o il discorso di Asmita sull'ottavo senso) non sono state trasportate in animazione.

Seconda serie[modifica | modifica sorgente]

  • Vengono introdotti alcuni particolari sul passato dei vari Cavalieri non presenti nella versione manga con l'introduzione di altri personaggi (come il flashback sull'infanzia di Yato con l'introduzione delle sue sorelle, la distruzione del villaggio natale di Manigoldo e la storia di Pakia, il quarto discepolo di El Cid).
  • Viene visto che è stato Icelo a rapire l'anima di Sisifo per sigillarla, e si scopre inoltre che El Cid aiutava il Cavaliere del Sagittario nelle sue indagini sulle divinità dei sogni. Negli OAV vengono inoltre scoperti i nomi delle tecniche di queste divinità
  • Alcuni combattimenti (per esempio Tenma contro Veronica o El Cid contro Fantaso) sono più lunghi, rispetto alla loro controparte animata.
  • Alcune brevi parti del manga nell'anime non sono state inserite, mentre sono state aggiunte delle brevi parti deltutto assenti nel manga.
  • Nel manga Tenma si risveglia dal sogno in cui l'ha intrappolato Oniro grazie all'aiuto di Sasha, mentre nella versione animata quando il mondo dei sogni viene scosso dalla morte di Icelo.

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

Apertura: "The Realm of Athena" eseguita dagli EUROX

Chiusura: "Hana no Kusari (花の鎖? La corona di fiori) eseguita da Maki Ikuno coi Marina del Rey e con la partecipazione al testo di Masami Kurumada

Episodi[modifica | modifica sorgente]

Titolo italiano (tradotto)
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
Prima visione
Giappone Italia
Prima stagione (13 episodi)
1 La promessa
「約束」 - Yakusoku
24 giugno 2009 25 luglio 2014 (sottotitolato[5])
2 Il risveglio di Hades
「ハーデス覚醒」 - Hādesu kakusei
24 giugno 2009
3 L'inizio della Guerra Sacra
「聖戦始動」 - Sensen shidō
21 agosto 2009
4 La ghirlanda della preghiera
「祈りの花輪」 - Inori no hanawa
21 agosto 2009
5 Rose velenose
「毒薔薇」 - Doku bara
21 ottobre 2009
6 Un corteo funebre di rose
「花葬列」 - Hana sōretsu
21 ottobre 2009
7 I frutti della Magnolia
「木欒子の実」 - Mokurenji no mi
23 dicembre 2009
8 Il giorno della brezza
「良き風の日」 - Yoki kaze no hi
23 dicembre 2009
9 La stella gigante
「巨星」 - Kyosei
24 febbraio 2010
10 L'avvento
「降臨」 - Korin
24 febbraio 2010
11 Irraggiungibile
「もう届かない)」 - Mō todokanai
21 aprile 2010
12 Un sacrificio che non svanirà
「絶えない犠牲」 - Taenai gisei
21 aprile 2010
13 Partenza
「旅立ち」 - Tabidachi
21 aprile 2010
Seconda stagione (13 episodi)
14 La foresta della morte
「死の森」 - Shi no Mori
23 febbraio 2011
15 Se potessi tornare a quel giorno
「もしあの日に帰れたら」 - Moshi ano hi ni kaeretara
23 febbraio 2011
16 Dei e pedoni
「神と駒」 - Kami to koma
18 marzo 2011
17 Spazzatura
「塵芥」 - Gomi
18 marzo 2011
18 Voglio solo che tu viva
「ただ生きてほしい」 - Tada ikite hoshii
20 aprile 2011
19 La spada della solitudine
「孤高の剣」 - Kokō no ken
20 aprile 2011
20 Prigione di sogni
「夢の牢獄」 - Yume no Rōgoku
18 maggio 2011
21 Oltre il sogno
「夢の先に」 - Yume no Saki Ni
18 maggio 2011
22 La via della giustizia
「大義の道」 - Taigi no michi
22 giugno 2011
23 La spada sacra
「聖剣」 - Seiken
22 giugno 2011
24 Tempo di una sanguinosa battaglia
「血戦の時」 - Kessen no Toki
20 luglio 2011
25 Quanti anni
「幾星霜」 - Ikuseisō
20 luglio 2011
26 Sii te stesso
「お前らしくあれ」 - Omae rashiku are
20 luglio 2011

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Tutti gli episodi sul canale ufficiale di Yamato Animation su YouTube
  2. ^ Twitter / loscan_official: 心苦しいですが、第三章についてのご案内もできる状況にはござい
  3. ^ Saint Seiya: The Lost Canvas (OAV) - Anime News Network
  4. ^ Sito Ufficiale sezione Cosmo Archive
  5. ^ Va in onda sottotitolato perché non è stato completato il doppiaggio, a causa dello sciopero dei doppiatori.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga