Saint-Germain-des-Prés (quartiere)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Saint-Germain-des-Prés' è il 24º quartiere amministrativo di Parigi, situato nel VI arrondissement al termine della rue de Rennes tra il Boulevard Saint-Germain e la Senna. Deve il suo nome all'Abbazia sui cui terreni è sorto nel XIX secolo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il campanile della chiesa di Saint-Germain-des-Prés
Il caffè Les Deux Magots

Un piccolo agglomerato si formò poco a poco intorno all'Abbazia di Saint-Germain-des-Prés, situata come il suo nome denuncia all'esterno dell'agglomerazione del Medioevo. Il borgo Saint-Germain si è costituito nel XII secolo e contava allora circa 600 abitanti. Restò al di fuori della cerchia di mura di Filippo Augusto. I suoi limiti geografici sono particolari, corrispondenti agli attuali VI e VII arrondissement. Fino al XII secolo la parrocchia del paese è Saint-Pierre, situata sul luogo dell'attuale chiesa cattolica ucraina. Verso il 1180 è la prima chiesa di Saint-Sulpice che diventa la parrocchiale del borgo.

La reputazione e l'anima del quartiere si devono al suo potere di attrazione nei confronti degli intellettuali che, a partire dal XVII secolo, hanno lasciato nel quartiere le tracce del loro talento e della loro arte.

Dopo la Seconda guerra mondiale Saint-Germain-des-Prés è divenuto un centro catalizzatore della vita intellettuale e culturale della città. Filosofi, scrittori, attori e musicisti si incontravano nei locali e nei negozi del quartiere, in cui la filosofia esistenzialista coabitava col jazz americano. La zona è oggi meno prestigiosa culturalmente che al tempo di Jean-Paul Sartre e Simone de Beauvoir, della cantante enigmatica Juliette Gréco e dei cineasti Jean-Luc Godard e François Truffaut. Tuttavia gli intellettuali frequentano ancora la zona e i suoi caffè come il Deux Magots e il Café de Flore. Gli edifici del XVII secolo sono sopravvissuti ma ormai i negozi di abbigliamento e i grandi magazzini hanno preso il posto di molti negozi storici e delle librerie che caratterizzavano questa parte della rive gauche.

Letteratura[modifica | modifica wikitesto]

Molti scrittori hanno scritto sul quartiere con prosa, Boris Vian, Gabriel Matzneff, Jean-Paul Caracalla, Nicolas Barreau o poesia con Nicolas Grenier.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Parigi Portale Parigi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Parigi